Vicedirettori Tgr Rai, l'Usigrai piazza Verna

Giovedì il cda Rai nomina sei vicedirettori della testata regionale

Antonella Piperno

-

Carlo Verna, ex segretario dell’Usigrai dopodomani, salvo sorprese dell’ultimora, diventerà vicedirettore della Tgr. E chissà come la prenderà Matteo Renzi, che appena insediato alla segreteria del pd ha sparato: «Non può bastare l’iscrizione al sindacato per fare carriera». Verna, che è stato alla guida del potente sindacato  Rai dal 2006 all’anno scorso, è uno dei  sei vicedirettori della lista all’ordine del giorno di un consiglio d’amministrazione Rai che si profila molto caldo. Accanto ai vicedirettori i consiglieri prima della vacanze di Natale dovranno votare budget, palinsesti e fiction. E pare che ci siano parecchi malumori.
I vicedirettori della testata regionale, invece, accontentano sinistra e destra. La nomina di Verna è bilanciata da quella di Enrico Castelli responsabile del drappello dei giornalisti del tg1 distaccati a Milano. Dovrebbe avere la responsabilità del nord ovest. Ci sono poi i riconfermati  Federico Zurzolo e Peppe Pasquetti, già vicedirettori, che staranno nella sede centrale della capitale insieme alla new entry Anna Donato, che proviene dalla vicedirezione di Rai Parlamento.  Il capo della sede di Venezia Beppe Gioia con la promozione dovrebbe avere la responsabilità del Nord-est mentre il sud sarà nelle mani di Verna, protagonista di tre scatti in avanti: in forza alla sede c ampana ha la qualifica di inviato e con la nomina a vicedirettore salta quindi a piè pari il passaggio a vicecaporedattore e caporedattore.  

© Riproduzione Riservata

Commenti