Ansa
Calciomercato

Zaniolo e la tentazione Inter: piace a Conte

Il tecnico lo vorrebbe ed è meno convinto da altri profili proposti. La clausola sconto per i nerazzurri e l'idea di riparare l'errore della cessione nel 2018

Nicolò Zaniolo piace a tanti ma sono pochi quelli che se lo possono permettere. E il punto di partenza dell'estate 2020 è se se lo possa permettere ancora la Roma, alle prese con una situazione di bilancio complessa e con la necessità di sfoltire la rosa, fare cassa e tagliare il monte ingaggi. Ufficialmente Zaniolo non è sul mercato perché il club giallorosso lo considera non vendibile per non dare la sensazione di essere diventata un supermercato dove le big si servono per prendere i talenti migliori.

Ufficiosamente, però, le cose si muovono intorno al centrocampista appena rientrato da lungo infortunio. L'interesse della Juventus è cosa nota da almeno un anno, da quando il nome di Zaniolo è stato trovato sul pizzino di Paratici con tanto di indicazione di prezzo. E' vero che i bianconeri hanno preso Kulusevski, ma l'amore rimane intenso e l'asse con la Roma tradizionalmente proficuo sul mercato, anche quando si tratta di immaginare operazioni che consentano plusvalenze incrociate.

E l'Inter? Ha dalla sua una clausola del 15% sul guadagno extra di una futura eventuale rivendita ed è scottata dal modo in cui ha lasciato partire il giocatore nell'estate 2018 all'interno dell'affare Nainggolan. Una mossa servita anche a sistemare le questioni di Fair Play finanziario con la Uefa ma che si è rivelata errata dal punto di vista tecnico. Marotta non ha staccato la spina da Zaniolo, ma la novità è che a spingere per un suo ritorno a Milano è Antonio Conte che lo vedrebbe benissimo per caratteristiche tecniche e comportamentali nella sua squadra.

Siccome l'Inter ha già in mano Sandro Tonali, altro astro nascente dl calcio italiano, è difficile immaginare che possa prendere entrambi lasciando la Juventus a secco. Cosa preferirebbe Conte? La risposta è: più Zaniolo di Tonali, anche a costo di lasciare quello che viene considerato il futuro Pirlo alla concorrenza. Non è detto che accada, ma è un fronte con cui Marotta si deve misurare in queste settimane strane tra calcio giocato e calciomercato.

Ti potrebbe piacere anche
Video Divertenti

Cane che esulta per un goal

I più letti