milinkovic savic lazio calciomercato
Ansa
milinkovic savic lazio calciomercato
Calciomercato

Milinkovic Savic e la tentazione della Lazio: vendere

Il serbo al centro (ancora una volta) delle voci di mercato. Ma questa volta Lotito potrebbe davvero cedere, anche in caso di vittoria del campionato

Sembra uno dei tormentoni dell'estate, puntuale come ogni anno. Dove va Milinkovic Savic? La Lazio lo vende? E chi può permettersi di spendere i 100 milioni di euro che il presidente Lotito pretende per sedersi al tavolo? Fin qui è sempre finita con un nulla di fatto, nel senso che il centrocampista serbo è puntualmente rimasto in biancoceleste con rinnovo di contratto e ampia soddisfazione da parte dei suoi tifosi. Questa volta, però, il finale potrebbe essere diverso anche perché la Lazio potrebbe avere convenienza a monetizzare una plusvalenza monstre e reinvestire in un nuovo progetto tecnico. Anche se alla fine di questa tormentata stagione dovesse arrivare la gioia inattesa dello scudetto.

Le parole del ds laziale Igli Tare hanno aperto lo spiraglio. La formula è sempre quella dell'attesa di un'offerta giusta per cominciare a discuterne, però l'apertura non è passata inosservata anche perché su Milinkovic Savic - classe 1995 con contratto in scadenza addirittura nel 2024 - si stanno muovendo in tanti nell'Europa che conta. Il pessimo Mondiale 2018 con la maglia della Serbia è stato dimenticato così come qualche mese di pausa nel rendimento altissimo con la Lazio.

Il club più caldo sul nome di Milinkovic Savic è il Manchester United, soprattutto se dovesse partire il francese Pogba. Poi c'è il Psg che ha appena prelevato a titolo definitivo Icardi dall'Inter. In Francia si parla di un'offerta da oltre 80 milioni di euro che comprenderebbe però anche Marusic, altro gioiellino di casa Lazio. Su queste basi difficile che si chiuda, pur dovendo scontare la crisi post Coronavirus che ha abbattuto i prezzi di mercato. Terzo incomodo il Real Madrid, fin qui defilato.

E le big italiane? Milinkovic Savic è sempre stato nel mirino della Juventus che in questo momento ha, però, altre priorità come dimostra il dialogo continuo con il Barcellona per Pjanic e Arthur e i discorsi avviati con chiunque possa mettere in campo scambi interessanti sia dal punto di vista tecnico che economico. L'Inter, invece, è concentrata su Tonali. Savic è un pallino storico sia di Marotta che di Ausilio e potrebbe rientrare perfettamente nei piani di Suning sia per età (25 anni appena compiuti) che per stipendio (prende 3 milioni netti). I 100 milioni rappresentano un ostacolo aggirabile solo con una grande quantità di denaro in cassa. Dovesse davvero partire Lautaro Martinez per Barcellona con la clausola come contropartita, allora se ne potrebbe discutere.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti