Cristiano Ronaldo con la maglia del Real Madrid (Ansa)
Calciomercato

Il ritorno di Cristiano Ronaldo al Real Madrid non è fantamercato

Cr7 era al Bernabeu a vedere il Clasico a prova di un amore mai finito e che potrebbe riaccendersi per diversi motivi

Ha fatto notizia la foto che riprende Cristiano Ronaldo seduto in una sala vip del Bernabeu a gustarsi il Clasico; un'immagine che ha dato il via a voci che uniscono amore e calciomercato per un possibile ritorno ai blancos di Cr7.

Il problema è, per la Juventus, che c'è davvero chi sta lavorando per un ritorno a Madrid dell'attuale attaccante bianconero. In primis sono alcuni dirigenti ma persino giocatori del Real che stanno cercando di limare le tensioni esistenti tra il giocatore e Florentino Perez. Tra i due infatti gli attriti prima e durante la cessione alla Juventus erano fortissime.

Tra i più attivi in questo tentativo di convincimento ci sarebbe nientemeno che il capitano, Sergio Ramos.

In più il Real ha bisogno di un nome ad effetto per il suo prossimo mercato. L'operazione Hazard dell'estate scorsa si sta rivelando un mezzo fallimento. Il nome in cima alla lista di Perez è quello di Mbappe; si tratta però di un'operazione molto complessa, con il Psg che già deve fare i conti con il possibile addio di Neymar.

Se quindi il francese diventasse impossibile solo il ritorno di "Cristiano" entusiasmerebbe la tifoseria della capitale spagnola.

Ma non è solo gran parte del Real a rivolere a casa sua CR7. Lo stesso giocatore infatti non escluderebbe a priori di lasciare la Juventus prima della data di fine contratto (nel 2022).

Ronaldo si sa è un vincente e la vittoria dello Scudetto non basterebbe a saziare la sua voglia di trionfi. Da icona mondiale lui infatti predilige i successi europei, per farla breve la Champions League.

Già lo scorso anno con l'eliminazione prematura con l'Ajax il giocatore aveva manifestato il suo disappunto in maniera molto chiara. Dovesse succedere la stessa cosa quest'anno la reazione potrebbe essere ancora più esplosiva.

E sono in molti anche a Torino a scommettere che Cr7 lascerà la squadra prima della naturale scadenza del contrtatto, nel 2022

Ti potrebbe piacere anche

I più letti