mondiale qatar 2022 inghilterra kane fascia capitano one love fifa
Epa
mondiale qatar 2022 inghilterra kane fascia capitano one love fifa
Calcio

Qatar, la partita infinita

Diario di Qatar 2022, giorno 3 - Recuperi record al Mondiale per volontà della Fifa: siamo (quasi) al tempo effettivo. Polemiche senza fine sulle manifestazioni a favore del rispetto dei diritti umani - QATAR 2022, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

E’ stato il lunedì del regolamento dei conti. La Fifa ha detto no alla fascia da capitano arcobaleno come era ampiamente prevedibile e le federazioni interessate hanno messo per iscritto il loro disappunto. Tutto nella norma. Sarebbe stato bello che la Fifa accettasse la campagna ‘One Love’ ma va detto che ognuno fa gli interessi suoi e nel mondo del calcio non ci sono vergini e non; ad esempio si ricorda che in Premier League fu detto no all’idea che le squadre di casa indossassero la maglia da trasferta nel Boxing Day per sostenere un’iniziativa caritatevole. In ogni caso di diritti umani si sta parlando (per fortuna) e non poco.

Hanno colpito i giocatori dell’Iran in silenzio all’inno contro il regime e malgrado i fischi di parte dello stadio, fa giustamente il giro del mondo la ex calciatrice inglese oggi commentatrice in onda con la fascia arcobaleno, gli inglesi si sono inginocchiato davanti a tutti e la Fifa ha comunque lanciato la campagna ‘No Discrimination’ che banale non è in quel contesto.

A proposito di stadi: per Senegal-Olanda è stato annunciato il quasi tutto esaurito e sugli spalti c’erano ampi vuoti. Non è la prima volta e non sarà l’ultima in questo mese in mezzo al deserto ma anche qui guai a scandalizzarsi; i più anziani ricorderanno il sold out di Italia ‘90 con impianti a volte letteralmente vuoti. Sono passati oltre trent’anni ma la lezione non è stata imparata.

Sessantuno minuti di recupero decretati nelle prime quattro partite del Mondiale. E’ nato il tempo effettivo e non ce n’eravamo accorti, ora bisognerà capire se l’andavo cambierà o si tirerà avanti così. Fin qui non è successo nulla, ma vi immaginate cosa accadrà con 9-10 minuti extra time fissi quando in palio ci sarà davvero una qualificazione? Prima impressione: non va bene perché non si capisce su che base si recupera o no mentre il regolamento è chiaro nella casistica. E cosa succede a gennaio quando si torna a giocare in Europa dove le abitudini sono molto diverse?

Vista l’Inghilterra, è forte. Molto forte. Del resto è stata a una rigore dall’Europeo poco più di un anno fa anche se dopo si è un po’ persa. Noi l’abbiamo battuta di recente e questo serve per aumentare i rimpianti. Oggi tocca ad Argentina e Francia; Messi ha confermato che è il suo ultimo Mondiale e una lacrimuccia scende sulle guance di tutti noi. Come sarà la sua last dance?

I più letti