Bossi: "Monti e Napolitano hanno affossato il federalismo fiscale"
Ansa/Angelo Cerconi
Bossi: "Monti e Napolitano hanno affossato il federalismo fiscale"
News

Bossi: "Monti e Napolitano hanno affossato il federalismo fiscale"

Il fondatore della Lega Nord attacca: "La riforma mia e di Berlusconi è ormai un fantasma che si aggira nel Palazzo. Poi però non si stupissero dei casini dei secessionisti veneti"

“Un fantasma si aggira nel Palazzo”.

Quale, on. Umberto Bossi, presidente della Lega Nord?

“Il federalismo fiscale. Io lo avevo scritto da ministro per le Riforme, Silvio Berlusconi lo aveva approvato e ora è come se non avessimo fatto niente... ecco perché poi succedono certe cose, la gente sin incazza, vengono fuori i casini..”.

Si riferisce alla vicenda della retata di arresti dei secessionisti veneti?

“E certo... la gente al Nord non ce la fa più, io e Berlusconi avevamo fatto una riforma che serviva a dare una risposta  e a contenere certe spinte...”.

Del resto lei alla guida della Lega, pur le sue sparate, ma sempre in nome di un progetto politico e cioè il federalismo, quelle spinte secessioniste le aveva contenute...

“E’ così, ma qui si fanno le cose e poi le mettono nei cassetti. Il federalismo fiscale è un fantasma ormai. Come se non fosse successo niente, poi si stupiscono di quello che è avvenuto in Veneto ..”.

Di chi è la colpa?

“La colpa è di Mario Monti, che ha subito archiviato quella riforma, e....”.

Prego.

“Anche del capo dello Stato”.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti