Bibite per vampiri, Samurai Safari e altre storie che vengono dall'Asia

Mentre Kim Jong-un passeggia mano nella mano con Osama Bin Laden, Pechino vieta ai maratoneti di fare la pipì sui monumenti storici della capitale

Claudia Astarita

-
 

Ogni paese ha le sue regole, ma certe volte quelle asiatiche a noi sembrano proprio strane. Ci stupisce Pechino vietando ai maratoneti di fare la pipì per strada o imponendo il ritiro delle "bevande per vampiri", Tokyo con i suoi Samurai e Ninja Safari, ma anche New Delhi con la sua tribù di protettori di alberi. Certamente divertente la satira cinese sul dittatore nordcoreano Kim Jong-un, più tragica la difficoltà di individuare le cause di una malattia misteriosa che colpisce nel sonno i giovani operai. Curiosa anche l'iniziativa del tycoon di Hong Kong Li Ka-Shing, che per combattere la disuguaglianza sociale sta costruendo grattacieli di micro appartamenti poco più grandi di una cella di prigione.  

© Riproduzione Riservata

Commenti