Migliorano le condizioni di Pier Luigi Bersani
ANSA/MOURAD BALTI TOUATI
Migliorano le condizioni di Pier Luigi Bersani
News

Migliorano le condizioni di Pier Luigi Bersani

L'ex segretario del Pd ha avuto un'emorragia cerebrale. Operato a Parma, stamane ha incontrato la famiglia. Medici fiduciosi. Aggiornamenti in diretta - Il ritratto - Fotostoria - La maledizione

Migliorano e fanno ben sperare le condizioni fisiche di Pier Luigi Bersani che ha passato una notte tranquilla ed ha incontrato la famiglia dopo l'operazione a cui è stato sottoposto ieri sera. Avrebbe chiesto notizie sulla registrazione della partita Juventus-Roma come ha raccontato il suo portavoce. Segno che anche l'umore è alto.

Questo il bollettino medico delle 11 dei medici dell'ospedale di Parma:

"Il decorso post operatorio sta evolvendo in maniera positiva. I parametri vitali sono stabili e nella norma. La tac ha confermato l'evoluzione positiva dell'intervento e non ci sono danni neurologici; è stubato, senza sedazione, vigile ed ha potuto conversare con i propri familiari. La prognosi resta riservata come previsto dal decorso di tali patologie".

Parole che confermano come sia tecnicamente riuscito l'intervento cui è stato sottoposto ieri sera l'ex segretario del Pd.

 Pierluigi Bersani era stato colpito da un'emorragia cerebrale verso le 10 di ieri mentre si trovava nella sua casa di Piacenza.

L'operazione, eseguita dall'equipe di Ermanno Giambelli, era iniziata intorno alle 18 ed è durata 4 ore. Secondo fonti vicine al politico l'aneurisma sarebbe stato chiuso. Il versamento non avrebbe causato danni importanti. Tuttavia la prognosi resta riservata e i medici vogliono attendere ancora qualche ora prima di esprimersi.

"L'intervento - hanno detto i neurochirurghi che hanno effettuato l'operazionei incontrando la stampa verso le 23.20 - è consistito nel chiudere l'aneurisma che ha causato l'emorragia cerebrale. Bisogna attendere le prossime ore. Il paziente è monitorato e nella notte faremo una tac di controllo. La prognosi resta riservata. Ci vorrannto due, tre giorni prima di poter sciogliere la prognosi, c'è il rischio di ischemie cerebrali e di vasospasmi nei prossimi giorni. Non abbiamo idea di possbili danni causati da questa emorragia; lo valutiamo di grado due su di una scala a cinque. Il quadro cerebrale del paziente non era splendido ma siamo ottimisti".

Buone notizie arrivano dopo la nottata. Bersani infatti si è risvegliato in maniera serena ed ha incontrato la moglie e le figlie. Oggi alle 11 è previsto un nuovo bollettino medico.

Bersani, 62 anni, era arrivato al pronto soccorso di Piacenza intorno alle 11 accompagnato dalla moglie e dal fratello. Accusava un malessere e attacchi di vomito. I medici lo hanno sottoposto ad accertamenti e dall'esame della Tac è emerso un problema cerebrale grave. Bersani, che non ha perso conoscenza, è stato trasferito all'ospedale Maggiore di Parma nel reparto di neurochirurgia. Non ci sono localizazioni di altri aneurismi"

In tutte le fasi del malore l'ex segretario è comunque rimasto lucido e non ha mai perso conoscenza.

Seguono con apprensione le sue condizioni il premier Enrico Letta, suo vice ai tempi della segreteria, il Capo dello Stato Giorgio Napolitano e i presidenti delle Camere.

Gli aggiornamenti in diretta

Tantissimi i messaggi inviati da esponenti del mondo politico di ogni schieramento che in queste ore si stanno stringendo intorno all'ex segretario Pd e alla sua famiglia a cominciare da Silvio Berlusconi. In una nota il leader di Forza Italia ha scritto: “Ho appreso con addolorato stupore del malore che questa mattina ha colto l’Onorevole Pierluigi Bersani. Gli auguro di tutto cuore che possa superare al più presto questo momento difficile per tornare alla sua attività politica e dai suoi cari. Un abbraccio affettuoso ad un avversario leale”. 

"Un abbraccio fortissimo a @pgbersani", l'augurio postato su Twitter dal segretario del Pd Matteo Renzi che appena appresa la notizia aveva deciso di partire per Parma per poi rimandare in attesa dell'esito dell'intervento chirurgico in corso. Renzi ha fatto sapere di essere in contatto telefonico con il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani per seguire l'andamento delle condizioni.

"Un pensiero ed un abbraccio a Bersani, forza!" è il messaggio di Piero Grasso.

Numerosi gli attestati di stima e gli auguri arrivati a Bersani da parte di membri anche dell'opposizione da Silvio Berlusconi a Mariastella Gelmini e Maurizio Gasparri a Roberto Maroni.

"Caro Pier Luigi, ti sono affettuosamente vicino. Forza!!!", il tweet del vicepremier e segretario di Ncd Angelino Alfano.

"Caro Bersani ti siamo tutti vicini in questo momento", il messaggio del presidente di Sel Nichi Vendola.

Tra gli esponenti del Movimento Cinque Stelle il primo a dedicare un pensiero a Bersani è stato il deputato Angelo Tofano che sulla sua pagina Facebook ha espresso "totale solidarietà'". "Mentre il PD crolla tra i litigi tra Renzi e Fassina - ha scritto Tofano - questa mattina si e' svolto il dramma! Certe cose devono andare al di la' dello scontro politico". Infine l'augurio "di rivedere in aula quanto prima il deputato Pierluigi Bersani".

Poi in serata, sul suo blog Beppe Grillo ha scritto: "Bersani umano in un mondo di politici artefatti. I suoi veri nemici non noi, ma nel Pd".

Polemiche e indignazione, invece, per i post di scherno e malaugurio di alcuni lettori dell'edizione on line del Fatto quotidiano. 

Ecco il testo del primo bollettino medico:

Pierluigi Bersani, si legge nel primo bollettino medico diffuso dall'azienda, e' arrivato al reparto di neurochirurgia dell'ospedale Maggiore di Parma in seguito "ad un'improvvisa emorragia subaracnoidea diagnosticata poco prima presso l'ospedale di Piacenza".
Dopo i primi accertamenti, "che hanno confermato la diagnosi, si e' individuata con un'indagine angiografica la causa dell'emorragia e si e' quindi successivamente deciso di sottoporlo ad un intervento neurochirurgico che verra' effettuato nella serata di oggi".

I più letti