Aria di crisi (di coppia) alla Casa Bianca?
Aria di crisi (di coppia) alla Casa Bianca?
News

Aria di crisi (di coppia) alla Casa Bianca?

Barack fa i complimenti in pubblico a una donna, Michelle si definisce una madre single. Che accade?

Barack Obama è finito in prima pagina su tutti i giornali americani per aver fatto i complimenti in pubblico a una donna per la sua bellezza: Kamala D. Harris, Attorney General della California, astro nascente del Partito Democratico, tanto da avere avuto spazio sul palco della convention di Charlotte nello scorso settembre. Durante una cena per ringraziare i finanziatori della sua campagna elettorale a Atherton, il presidente ha preso la parola e ha dedicato parte del suo discorso alla Harris: "Lei è brillante, impegnata ed è una donna tosta. Ed è la più bella Attorney General di tutto il paese". E quando, l'uditorio si è messo a ridere per la battuta, Obama ha replicato "Cmon....è vero, è vero".

Perché tanta attenzione a queste parole di Obama da parte dei media? Perché non sono certo offensive, ma quantomeno ritenute non opportune, se non addirittura politicamente non corrette. Che il presidente faccia - seppur galanti - osservazioni sulla bellezza di una donna impegnata in una carica pubblica, a molti è apparso fuori luogo. Peccato veniale, ma pur sempre peccato.

Ad altri, invece, come sottolinea il Washington Post, è sembrata la dimostrazione del "machismo" della Casa Bianca di Obama. La West Wing è dominata da uomini, tutti amici del presidente. Più volte, per lo più in forma anonima, sono emerse le lamentele di alcune donne, membri dello staff, che si sono definite sacrificate rispetto ai loro colleghi maschi. La scarsa considerazione, secondo il quotidiano della capitale, si vede nell'esiguo numero di donne che sono state nominate nell'attuale governo. La Casa Bianca ha sempre negato questa vena maschilista, ma è evidente che a parte Hillary Clinton nessuna altra donna ha avuto ruoli importanti nel gabinetto di Obama.

C'è poi una terza lettura rispetto ai complimenti di Obama nei confronti della Harris. E riguarda il momento del rapporto tra Barack e sua moglie Michelle. I due si sono dichiarati innamorati uno dell'altro in diverse e solenni occasioni pubbliche (alla Convention, Michelle, nel discorso della vittoria Barack), ma non è un mistero che i quattro anni alla Casa Bianca abbiano prodotto difficoltà tra i due. La First Lady ha sempre vissuto con scarso entusiamo il suo ruolo, ma l'ha sempre accettato. Negli ultimi mesi, la curiosità attorno alla tenuta della relazione tra i due è aumentata, non solo tra i rotocalchi, ma anche in tutti gli altri media. Quando Michelle ha mostrato una giovanile frangetta, molti si sono chiesti il perché di quel nuovo look che sembrava inaugurare una stagione nuova della sua vita, stagione alla quale ha alluso la stessa Michelle.

Molte anche le domande quando i due hanno deciso di fare negli scorsi mesi vacanze separate: Barack in Florida a giocare a golf con Tiger Woods e lei invece in montagna con le figlie. Nelle interviste della First lady nulla emerge , a parte una frase che Michelle ha detto in una recente conversazione con la Cbs. Rispondendo a una domanda su i suoi impegni pubblici e quelli privati, ha detto: "Per me, come madre single, è difficile tenere tutto insieme...." Poi si è corretta e ha specificato: "Intendo dire che quando sei la sposa del presidente a volte ti senti come una single". Forse è tutti qui i l tema. Michelle non ha mai fatto grande mistero di quanto non volesse che il carico della vita coniugale e famigliare ricadesse solo sulle sue spalle. E il secondo mandato del marito alla Casa Bianca la costringe per altri quattro anni in quei confini.

Ci sono tabloid che vanno ben oltre queste considerazioni. Alcuni, come ha fatto Globe Magazine circa un anno fa, hanno parlato di una crisi aperta tra i due: un matrimonio tenuto in piedi dalla ragione di stato e politica, ma in realtà già andato a pezzi, con una separazione di fatto in casa, come la decisione di dormire in camere separate. Altri giornali , invece, parlano di una Michelle furiosa per le attenzioni (comunque sempre innocenti) che Barack riserverebbe per altre donne, come Kerry Washington, l'attrice invitata alla cerimonia d'Inaugurazione nello scorso gennaio, o per l'invito - partito dallo staff del presidente - a Yitysh Anynaw, la prima Miss Israele nera, che era presente alla cena di stato nel recente viaggio di Obama a Tel Aviv.

Che siano segnali veri, concreti di una crisi tra i due, di una Guerra degli Obama, o solo gossip infondati, o enfatizzati, lo sapremo. Prima o poi, la Casa Bianca rivela sempre i suoi segreti.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti