News

10 anni fa l'omicidio di Anna Politkovskaya

Il 7 ottobre 2006 il corpo senza vita della giornalista russa viene ritrovato a Mosca. Il movente è ancora ignoto

La sua vita era in pericolo sin dai tempi della guerra in Cecenia e dell'orrore della scuola di Beslan.

La reporter di Novaya Gazeta Anna Politkovskaya era stata minacciata di morte, di stupro, aveva subito un tentativo di avvelenamento ed aveva subito lo choc di una falsa esecuzione da parte dei militari che la avevano arrestata in Cecenia.

I presagi e le intimidazioni diverranno tragica verità il 7 ottobre 2006, giorno del compleanno di Vladimir Putin, che la giornalista aveva costantemente criticato nell'escalation della guerra contro l'ex repubblica sovietica. Il suo corpo fu rinvenuto nell'ascensore del palazzo dove la giornalista 

Nel 2014 un tribunale di Mosca ha condannato l'esecutore materiale Rustan Makhmudov, i suoi due fratelli complici nell'omicidio della giornalista insieme a due membri della polizia di Mosca. Il movente dell'assassinio è tuttora sconosciuto.

Getty Images
Manifestazione per i diritti umani in onore di Anna Politkovskaya a Mosca l'8 ottobre 2006, a 24 ore dall'omicidio.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti