Nesli: 5 cose da sapere
Ufficio stampa
Nesli: 5 cose da sapere
Musica

Nesli: 5 cose da sapere

L’ex rapper, passato con successo al pop, sarà ospite di Panorama d’Italia il 21 ottobre a Modena

Francesco Tarducci ha da poco pubblicato il romanzo autobiografico "Andrà tutto bene"

“Se c’è una cosa che odio è il rap negativo”. L’incipit di Riot, primo singolo dell’album Le verità nascoste del 2007, è rivelatore dell’attitudine di Francesco Tarducci, in arte Nesli, che sarà ospite di Panorama d’Italia il 21 ottobre a Modena (ore 18.30, Sala Truffaut, Palazzo Santa Chiara).

Nel solco del conscious rap di De La Soul, A Tribe called Quest e Common, Nesli ha utilizzato il rap come strumento per veicolare le sue riflessioni e le sue emozioni più profonde, una scelta evidente in quel piccolo gioiello che è La fine del 2009, evitando lo stucchevole ego tripping e l’ormai abusata ostentazione di soldi & donne tipica di alcuni suoi colleghi. Al culmine del successo, nel momento in cui il rap italiano ha iniziato a dominare le classifiche, Nesli si è reinventato artista pop, ricalcando anni dopo la svolta di un altro ex rapper come Neffa. Dopo un album di successo, Andrà tutto bene, la partecipazione a Sanremo con Buona fortuna amore e un romanzo autobiografico appena pubblicato, chiamato anch’esso Andrà tutto bene, l’eclettico artista di Senigallia ha completato la sua trasformazione.

Vediamo insieme le 5 cose da sapere su Nesli [Cliccare su Avanti].

1) Il nome

Nesli è l'anagramma di Lines, nota marca di assorbenti, nomignolo scherzoso attribuitogli da piccolo dal fratello maggiore Fabrizio, in arte Fabri Fibra, con il quale oggi i rapporti sono piuttosto freddi.

2) Gli album

Dopo 6 album hip hop, Ego del 2003, Home del 2004, Le verità nascoste del 2007, Nesliving Vol. 1 e Fragile - Nesliving Vol.2 del 2009, L'amore è qui del 2010, nel 2012 Nesli abbandona il rap in favore del pop in Nesliving Vol. 3 - Voglio. L’ottavo album Andrà tutto bene del 2015, pubblicato per la Universal, è quello della definitiva consacrazione come cantante pop. “Era il rischio da correre per andare sempre più vicino a quello che avevo voglia di fare -ha dichiarato- Ho deciso di non accontentare gli altri, ma prima di tutto me stesso”. Il 4 settembre è uscito il repack Andrà tutto bene - Live Edition, con la bonus track Mare Mare, un dvd del film del concerto, un file audio di 20 tracce tra cui i brani La fine, Ti sposerò, Parole da dedicarmi e Un bacio a te, immagini di backstage e un'intervista esclusiva.

3) Le collaborazioni con Emma e Tiziano Ferro

Nel 2013 Nesli ha scritto per Emma la canzone Dimentico tutto, contenuta nell'album della cantante Schiena, prodotto da Brando, amico e produttore del suo Andrà tutto bene. Il brano è stato estratto come secondo singolo del disco. Nel 2011 Tiziano Ferro ha realizzato un'emozionante reinterpretazione de La fine, estratto come ultimo singolo dell’album L'amore è una cosa semplice. Ferro l’ha definita “una canzone bellissima, sembra raccontare la mia vita”. 

4) Il rapporto con i fan

Nesli ha sempre curato in prima persona i rapporti con i suoi sostenitori, non a caso ha una fanbase molto forte e fedele. Oltre alla sua pagina pubblica su Facebook, che ha quasi un milione di iscritti, è di notevole interesse la community Famiglia Neslini. Nata come un esperimento sociale, oggi la pagina Famiglia Neslini ha 1532 membri su Facebook(oltre a 572 su Twitter), una rete sociale di persone vere con legami veri, unite dall’affetto per Nesli.

5) Il libro "Andrà tutto bene"

L’8 settembre è uscito per Mondadori il romanzo autobiografico Andrà tutto bene, nel quale Nesli si è cimentato per la prima volta con la scrittura di un libro, dopo tanti anni trascorsi a vergare rime e testi di canzoni. “Avevo la mia storia da raccontare e volevo misurarmi con la scrittura di questa storia, che è un romanzo ispirato alla mia vita. All'inizio mi vergognavo un po' perché racconta tanto di me, poi mi sono liberato, e l'ho scritto in maniera diretta e cruda".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti