Antonio Manzini
ANSA/ THIERRY PRONESTI
Antonio Manzini

Narrativa italiana, i 10 libri più venduti della settimana (3-9 aprile)

Antonio Manzini in vetta. New entry "L'amore che mi resta" di Michela Marzano (nella settimana dal 3 al 9 aprile secondo dati iBuk)

10) "Le otto montagne" di Paolo Cognetti

La montagna, nella sua scarna bellezza, dura e selvaggia, segna l'anima per sempre, lascia l'impronta in chi vi è nato e in chi l'ha amata. Diventa una categoria dello spirito e, anche quando la si lascia in cerca di un altrove più conveniente, non ci si può staccare mai veramente da essa. Basta un suono, un profumo che si è risucchiati da lei, lontano dalla assordante città. È questo che capita ai personaggi del romanzo Le otto montagne che non riescono a farne a meno, e vanno e ritornano, senza mai lasciarla veramente. Anche Paolo Cognetti è grande appassionato di montagna, dove trascorre in solitudine alcuni mesi all'anno.

Paolo Cognetti
Le otto montagne
Einaudi
199 pagine
Compra il libro - Scarica l'ebook

9) "L'amica geniale" di Elena Ferrante

L'amica geniale è il primo romanzo dell'omonimo tetralogia realizzata da Elena Ferrante, la scrittrice senza volto, molto amata negli States, che da sempre ha scelto di non mostrarsi e non rivelare la sua identità. L'autrice scava nella natura complessa dell'amicizia tra due bambine, tra due ragazzine, tra due donne, seguendo passo passo la loro crescita individuale, il modo di influenzarsi reciprocamente, i buoni e i cattivi sentimenti che nutrono nei decenni un rapporto vero e robusto.

Elena Ferrante
L'amica geniale
E/O
400 pagine
Compra il libro - Scarica l'ebook

8) "L'Arminuta" di Donatella Di Pietrantonio

Donatella Di Pietrantonio, la scrittrice abruzzese autrice di Bella mia, torna con L'Arminuta. La protagonista, con una valigia in mano e una sacca di scarpe nell'altra, suona a una porta sconosciuta. Ad aprirle, sua sorella Adriana, gli occhi stropicciati, le trecce sfatte: non si sono mai viste prima. Inizia così la storia di una ragazzina che da un giorno all'altro perde tutto, una casa confortevole, le amiche più care, l'affetto incondizionato dei genitori. O meglio, di quelli che credeva i suoi genitori. Per "l'Arminuta" (la ritornata), come la chiamano i compagni, comincia una nuova e diversissima vita. La casa è piccola, buia, ci sono fratelli dappertutto e poco cibo sul tavolo. Ma c'è Adriana, che condivide il letto con lei. E c'è Vincenzo, che la guarda come fosse già una donna.

Donatella Di Pietrantonio
L'Arminuta
Einaudi
162 pagine
Compra il libro - Scarica l'ebook

7) "L'amore che mi resta" di Michela Marzano

L'amore che mi resta è un commovente romanzo sulla maternità. Michela Marzano affonda il bisturi nel dolore assoluto. La sera in cui Giada si ammazza, sua madre Daria precipita in una sofferenza che nutre con devozione religiosa, perché è tutto ciò che le resta della figlia. Daria precipita nel suo buio, dove neanche il marito e l'altro figlio riescono ad aiutarla. Davanti allo scandalo di una simile perdita, ricominciare a vivere sembra un sacrilegio. Daria si barrica dietro i ricordi: quando non riusciva ad avere bambini e ne voleva uno a ogni costo, quando finalmente ha adottato Giada e il mondo "si è aggiustato", quando credeva di essere una mamma perfetta e che l'amore curasse ogni ferita.

Michela Marzano
L'amore che mi resta
Einaudi
235 pagine
Compra il libro - Scarica l'ebook

6) "Da dove la vita è perfetta" di Silvia Avallone

C'è un quartiere vicino alla città ma lontano dal centro, con molte strade e nessuna via d'uscita. C'è una ragazzina di nome Adele, che non si aspettava nulla dalla vita, e invece la vita le regala una decisione irreparabile. C'è Manuel, che per un pezzetto di mondo placcato oro è disposto a tutto ma sembra nato per perdere. Ci sono Dora e Fabio, che si amano quasi da sempre ma quel "quasi" è una frattura divaricata dal desiderio di un figlio. E poi c'è Zeno, che dei desideri ha già imparato a fare a meno, e ha solo diciassette anni. Da dove la vita è perfetta di Silvia Avallone una storia d'amore e di abbandono, di genitori visti dai figli, che poi è l'unico modo di guardarli.

Silvia Avallone
Da dove la vita è perfetta
Rizzoli
376 pagine
Compra il libro - Scarica l'ebook

5) "Magari domani resto" di Lorenzo Marone

Da Lorenzo Marone, l'autore de La tentazione di essere felici, il nuovo romanzo Magari domani resto. Protagonista Luce, un'avvocatessa napoletana trentenne, sempre in jeans, anfibi e capelli corti, onesta, combattiva e abituata a prendere a schiaffi la vita. Il padre ha abbandonato lei, la madre e un fratello, che poi ha deciso a sua volta di andarsene di casa e vivere al Nord. Così Luce è rimasta bloccata nella sua realtà abitata da una madre bigotta e infelice, da un amore per un bastardo Peter Pan e da un capo viscido e ambiguo. Un giorno a Luce viene assegnata una causa per l'affidamento di un minore, e qualcosa inizia a cambiare. All'improvviso, nella sua vita entrano un bambino saggio e molto speciale, un artista di strada giramondo e una rondine che non ha nessuna intenzione di migrare...

Lorenzo Marone
Magari domani resto
Feltrinelli
272 pagine
Compra il libro - Scarica l'ebook

4) "Quasi niente" di Mauro Corona e Luigi Maieron

Quasi niente

Scritto a quattro mani dall'alpinista scrittore Mauro Corona e dal cantautore poeta Luigi Maieron, Quasi niente è un'immersione totale nella cultura montanara, tra aneddoti, riflessioni, storie e personaggi destinati a lasciare il segno. L'incontro tra due amici che insieme rievocano la bellezza e la profondità di un antico mondo ormai scomparso, senza nostalgie, lasciando scorrere i ricordi di una magnifica epopea di uomini e donne. Un libro che a partire da una galleria di storie e personaggi propone un'etica del vivere bene, con semplicità.

Mauro Corona e Luigi Maieron
Quasi niente
Chiarelettere
176 pagine
Compra il libro

3) "L'arte di essere fragili" di Alessandro D'Avenia

L'arte di essere fragili

Esiste un metodo per la felicità duratura? Si può imparare il faticoso mestiere di vivere giorno per giorno in modo da farne addirittura un'arte della gioia quotidiana? Sono domande comuni, spesso senza risposte. Eppure la soluzione può raggiungerci, improvvisa, grazie a qualcosa che ci accade, grazie a qualcuno. Nel libro L'arte di essere fragili Alessandro D'Avenia racconta il suo metodo per la felicità e l'incontro decisivo che glielo ha rivelato: quello con Giacomo Leopardi. Leopardi, spesso frettolosamente liquidato come pessimista, fu invece un giovane uomo affamato di vita e di infinito. Nella sua vita e nei suoi versi, D'Avenia trova folgorazioni e lo spunto per rispondere ai tanti cruciali interrogativi che si sente rivolgere da ragazzi di ogni parte d'Italia alla ricerca di sé.

Alessandro D'Avenia
L'arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita
Mondadori
209 pagine
Compra il libro - Scarica l'ebook

2) "Chi sta male non lo dice" di Antonio Dikele Distefano

Dopo i bestseller Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti? e Prima o poi ci abbracceremo, Antonio Dikele Distefano torna con il romanzo Chi sta male non lo dice. L'autore ventiquattrenne emerso come fenomeno social, di origine angolane ma nato a Busto Arsizio, racconta la storia di due ragazzi Yannick e Ifem. Una storia iniziata in un quartiere dove a cadere a pezzi sono le persone prive di impalcature, schiave delle condizioni economiche al punto di attaccarsi al lavoro rinunciando così alla vita. Dove chi non ci riesce beve fino ad annullarsi e alza le mani sui figli e sulle mogli. Dove la gente sa e non fa nulla. Perché addosso tutti hanno l'odore dei poveri e le scarpe consumate di chi è abituato a frenare in bici coi talloni.

Antonio Dikele Distefano
Chi sta male non lo dice
Mondadori
162 pagine
Compra il libro - Scarica l'ebook

1) "La giostra dei criceti" di Antonio Manzini

La giostra dei criceti

Pubblicato da Einaudi nel 2007, La giostra dei criceti di Antonio Manzini è stato ora ripubblicato da Sellerio. Quattro malavitosi della più squallida periferia fanno una rapina che finisce nei disegni complessi della criminalità che conta. Parallelamente un’organizzazione di altissimi funzionari dello Stato ordisce un folle piano “Anno Zero” per eliminare il problema delle pensioni. Questi due ingranaggi, irrazionali quanto brutali nella loro efficienza, muovono la giostra dei poveri criceti di vari livelli – dal piccolo criminale al boss camorrista, dall’inquietante generale all’alto burocrate, dall’impiegato dell’Inps che si sente un giustiziere alla fantastica ragazza innamorata –, tutti in lotta contro un destino insensato. "Siamo carne da cannone, aveva detto René. Era vero. Carne da cannone. Gente che muore senza un senso, senza un’utilità. Che ha vissuto senza sapere, e senza sapere se ne va".

Antonio Manzini
La giostra dei criceti
Sellerio editore
325 pagine
Compra il libro - Scarica l'ebook

Ti potrebbe piacere anche

I più letti