Musica

X Factor 8: Madh e le pagelle della seconda puntata

Commento, analisi e voti ai talenti mostrati su Sky Uno il 30 ottobre 2014

Schermata 2014-10-31 alle 00.59.48

Madh, il migliore della seconda puntata live di X Factor 8

Nuova puntata di X Factor live e come di consueto, nuove appassionanti pagelle di Panorama.it! Quella che abbiamo visto è la seconda puntata dal vivo, la settima dall'inzio dell'edizione, in onda il 30 ottobre 2014 su Sky Uno, in streaming su Sky Go e Sky On Line.

Abbiamo visto in azione i nuovi giudici Fedez e Victoria Cabello, insieme con Mika e un arrabbiatissimo Morgan

Ecco i voti ad ogni singolo concorrente visto in tv, con il titolo della canzone cantata, l'album di provenienza e il nostro giudizio con voto. Aspettiamo di leggere, come sempre, le vostre opinioni.

Marco "Madh" Cappai ha cantato "No church in the wild" di Kanye West e Jay-Z (2002, dall'album "Watch the throne") - La scelta musicale di ottimo gusto, la messa in scena affascinante, l'abbigliamento. Quando il contenitore Madh viene riempito di contenuto, il risultato è trascinante non solo dal punto di vista estetico. La sua è stata una performance dal sapore inedito per l'Italia. La sua voce era un incanto. Complimenti.

MADH - VOTO: 8 E MEZZO

Mario Gavino Garrucciu ha cantato "Ricomincio da qui" di Malika Ayane (2010, dall'album "Grovigli") - Per un fervente eterosessuale con un piglio grezzo come Mario, cantare un brano scritto da una delle autrici più delicate in Italia è come buttare nella friggitrice dei cubetti di ghiaccio: succede un gran casino. Esibizione sbagliata dall'inizio alla fine. Ha stonato, non la sentiva, sembrava improvvisata. Pessima scelta del pezzo.

MARIO - VOTO: 5

Ilaria Rastrelli ha cantato "Pumped Up Kicks" dei Foster The People (2010, dall'album omonimo) - Le eccellenze delle scorsa settimana qui appaiono più opache. La sua voce rimane una delle più belle di queste edizioni, ma qui serviva più energia nel ritornello. Questo atteggimento low profile non ci disturba, ma nemmeno ci entusiasma.

ILARIA - VOTO: 7+

i The Wise hanno cantato "I will Survive" nella versione dei Cake (1996, dall'album "Fashion Nugget") - È il peggio che si potesse vedere a X Factor. Poca presenza scenica, un senso di sconfitta dilagante. Si sono presi e buttati fuori da soli. E nella sfida finale con il brano prima dell'eliminazione, erano quasi inascoltabili. Dispiace dirlo, ma non ci viene nemmeno da dire peccato.

THE WISE - VOTO: 4

Leiner ha cantato "The First Cut is the Deepest" di Yusuf Cat Stevens (1967, dall'album "New Masters") - È perfetto, si sa muovere come nessun altro sul palco di questo talent show, lo abbiamo già detto molte volte. Ma ha addosso i panni della comparsa e non quella del protagonista. In ogni caso è bello rivederlo ogi settimana con le sue esibizioni, fresche e piene di entusiasmo.

LEINER - VOTO: 6+

Vivian Grillo ha cantato due brani di Lauryn Hill, "Doo Wop" e "I can't take my eyes off of you" (1998, dall'album "The Miseducation of Lauryn Hill") - Hanno ridotto il dinamismo sul palco di Vivian e ne ha avuto subito beneficio. La paura e lo scarso allenamento al palco di Vivian svilisce le sue grandi capacità, nel rap e nel canto. Ed è un vero peccato.

VIVIAN - VOTO: 6 E MEZZO

Gli Spritz For Five hanno cantato "Bohemian Rapsody" dei Queen (1975, dall'album "A night at the Opera") - Ogni volta che ascoltiamo un gruppo vocale a X Factor Italia non possiamo non pensare a tutti quelli che hanno reso grande la storia dei gruppi vocali di X Factor. Dagli Aram Quartet ai Cluster. Loro, hanno ancora tanta, ma tanta strada da fare per raggiungere quel livello. Oggi sono apparsi deboli.

SPRITZ FOR FIVE - VOTO: 6

Emma Morton ha cantato "I can't make you love me" di Bonnie Raitt (1991, dall'album "Luck of the Draw") - Forse è l'unica artista su quel palco che ci viene già voglia di vederla dal vivo. È così acerba per certi versi, ma quella sua spontaneità, quell'emozione poco professionale è esattamente ciò che la sta rendendo ai nostri occhi umana, naturale, coinvolgente.

EMMA - VOTO: 7/8

Riccardo Schiara ha cantato "All of me" di John Legend (2013, dall'album "Love in the future") - Una canzone straordinaria per una voce che ci ha incantato fin dal primo momento su quel palco. Non sappiamo quale sarà il suo destino, ma il suo modo di cantare è bellissimo. Ma bisogna ascoltarlo ad occhi chiusi, per non guardare le sue smorfie nervose e gli occhi terrorizzati che si ritrova. Staremo a vedere.

RICCARDO - VOTO: 7 E MEZZO

Camilla Andrea Magli ha cantato "Splendido Splendente" di Donatella Rettore (1979, dall'album "Brivido divino") - L'unica cosa da fare durante questa esibizione era reggere il palco con stile e un po' di sana provocazione. Ci è riuscita facendo una bella figura. È come a scuola: non è la prima della classe ma alle interrogazioni fa sempre la sua porca figura.

CAMILLA - VOTO: 7

I Komminuet hanno cantato "Come Undone" dei Duran Duran (1993, dall'album "Duran Duran") - Se qualche minuto dopo aver visto questa esibizione dovessimo pensare a cosa ci è rimasto nella memoria, beh, probabilmente non avremmo nulla da rispondere. È il caso che il duo (che di talento ne ha) si dia una svegliata. E si affidi nel modo giusto nelle mani di Morgan.

KOMMINUET - VOTO: 5/6

Lorenzo Fragola ha cantato "Impossibile" di James Athur (2012) - Un nome, una garanzia. La gamma di emozioni che può offrire con la sua voce è così grande da lasciarci commossi e pieni di entusiasmo in ogni suo pezzo. Dovrà reggere questo standard per altre settimane. Ha ancora addosso lo scettro del vincitore annunciato.

LORENZO FRAGOLA - VOTO: 8

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti