Gabriele Antonucci

-

"Tutto è possibile, persino credere che possa esistere un mondo migliore". E' questo il fulcro tematico della nuova canzone di Vasco Rossi, Un mondo migliore, un invito ad aprire metaforicamente le nostre ali e a spiccare il volo, uscendo dalla nostra zona di comfort edificata con paure ataviche e rassicuranti abitudini.

Il senso del volo viene suggerito anche dagli archi ariosi che aprono il brano, caratterizzato da un crescendo di pathos e di suoni, fino ad arrivare al coro liberatorio che sembra pensato apposta per esaltare le grandi platee degli stadi.

La canzone trae linfa dal sapiente contrasto tra ironia e malinconia, uno dei cardini della poetica del Komandante, che qui dimostra di avere ancora un'impareggiabile capacità narrativa, semplice e profonda al tempo stesso.

Un Mondo Migliore esce oggi, 14 ottobre, in radio e in digitale, anticipando di qualche settimana la nuova raccolta del Blasco, Vasco NonStop, nei negozi dall'11 novembre, pensata per celebrare i suoi 40 anni di attività, con 70 brani di cui 4 inediti: Un mondo migliore, Come nelle favole, L'amore ai tempi del cellulare e Più in alto che c'è.

Il video di Un mondo migliore è stato ideato e diretto da Pepsy Romanoff (regista anche di Come Vorrei e Tutto in una Notte), che ne ha costruito un corto con una sceneggiatura liberamente ispirata dal testo della canzone. Un' interpretazione onirica, che lascia ampio spazio all’immaginazione di ciascuno. Il protagonista del videoclip, che intepreta l'alter ego di Vasco nel video, è l’attore Vinicio Marchioni, che tutti abbiamo apprezzato in Romanzo Criminale.

Il video di Un mondo migliore esalta la richezza paesaggistica della Puglia, dall’immensa campagna del foggiano tra maestose pale eoliche, alla cava di marmo con i suoi canyon dal sapore western, fino alla riscoperta di un paesaggio industriale per il finale con effetti speciali.

Qui sotto trovate il testo integrale e  il video della canzone:

Non è facile pensare di andar via
e portarsi dietro la malinconia
non è facile partire e poi morire
per rinascere in un’altra situazione
un mondo migliore

Non è facile pensare di cambiare
le abitudine di tutta una stagione
di una vita che è passata come un lampo
e che fila dritta verso la stazione
di un mondo migliore
e un mondo migliore

Sai, essere libero
costa soltanto
qualche rimpianto
sì, tutto è possibile
perfino credere
che possa esistere
un mondo migliore
un mondo migliore
un mondo migliore
un mondo migliore

Non è facile trovarsi su una strada
quando passa la necessità di andare
quando è ora è ora è ora di partire
e non puoi non puoi non puoi più rimandare
il mondo migliore
un mondo migliore

Sai, essere libero
costa soltanto
qualche rimpianto
sì, tutto è possibile
perfino credere
che possa esistere
un mondo migliore
un mondo migliore
un mondo migliore
un mondo migliore

© Riproduzione Riservata

Commenti