Musica

Selvaggia «diventa» un disco

La regina del web Lucarelli dà il titolo al nuovo (spietato) brano del cantautore romano Bussoletti

selvaggia_lucarelli

Antonella Piperno

-

Dopo i reality, le giurie, il blog, gli editoriali e l’indiscussa gloria social, anche Selvaggia Lucarelli, a sorpresa, ha un disco che porta il suo nome. Come Giulio Andreotti che ha ispirato Francesco Baccini nel ‘92, Clint Eastwood, nel titolo del brano dei Gorillaz e addirittura Grace Kelly, omaggiata da Mika.

Prodotto da 8 beat, con relativo video, scritto e cantato da Bussoletti (nome d'arte di Luca Bussoletti), il brano ha un ritornello tormentone che recita: "No, non ce l'ho con Selvaggia Lucarelli ma preferisco i fiori ai coltelli".

Il cantautore romano, che ha duettato con Dario Fo, preso il premio Amnesty 2016 per l’arte e i diritti umani, e che con la sua Pop Therapy si è insediato nella top ten, l’ha sì scelta come musa, ma non la tratta con i guanti. Il disco parla di bellezza e di come sia intaccata dalla spietatezza della comunicazione social, di cui Selvaggia è guru, a colpi di "Dimmi quanti follower hai e ti dirò chi sei...".

Selvaggia si offenderà o la prenderà piuttosto come un grande omaggio alla sua popolarità?

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Selvaggia Lucarelli: pace fatta con Morandi, ma scoppia il caso Belén

La blogger sarebbe stata allontanata dal Ricci in quanto persona non gradita proprio mentre era in compagnia di Morandi

Selvaggia Lucarelli: "Belèn, vola basso"

Ennesimo capitolo della lite tra le due Erinni dello showbiz nostrano

Selvaggia Lucarelli, guai a toccare Valerio Scanu

E' scoppiato un putiferio su Facebook per una (infelice) battuta sul cantante amato dai social

Ballando con le stelle 11: Selvaggia Lucarelli sbarca in giuria

L'opinionista entra al posto del ballerino spagnolo Rafael Amargo

Più sono Selvaggia (Lucarelli), meglio è

Attrice, blogger, scrittrice. Graffiante ma permalosissima. Fenomenologia della giurata più temuta della tv

Commenti