Thom Yorke: il mio deejay preferito si chiama Gaslamp Killer

Il leader dei Radiohead adora il folle disc jockey di San Diego

Thom Yorke (Getty Images) – Credits: (Getty Images)

Marco Pedersini

-

Il primo amore di Thom Yorke, in fatto di musica elettronica, resta Aphex Twin. Ma se si parla di dj da andare a vedere dal vivo, il cantante di Radiohead e Atoms for peace sceglie un nome molto più attuale: 'Gaslamp Killer, è eccezionale, davvero. Non mi piacciono i dj che vengono pagati un sacco di soldi per fare un dj-set che si sono già preparati. Gaslamp Killer, invece, dal vivo passa da uno stile all’altro, se ne frega'.

Gaslamp Killer non è un dj, è un frullatore: passa dall’hip hop al jazz, così come dai campionamenti di film a quelli delle voci di mamma e papà. Suonava dubstep quando ancora il dubstep non esisteva, con risultati non molto esaltanti: 'Ho fatto scappare la gente dalla pista per anni, nei club di Gaslamp, in centro a San Diego. Poi mi sono spostato a Los Angeles e lì la mia musica piaceva a tutti' ricorda William Benjamin Bensussen, classe 1983. 'Quand’ero a San Diego, i miei amici mi dicevano che stavo uccidendo Gaslamp perciò mi sono detto: il mio nome sarà Gaslamp Killer'.

Al Coachella del 2012 è riuscito a mettere insieme la Marcia imperiale di Guerre Stellari, i Beatles e canzoni hip hop in 8 bit. Un mix particolare, che a Thom Yorke, a giudicare dal video qui sotto, è piaciuto molto.

Il Dj Set a Coachella 2012:

 
© Riproduzione Riservata

Commenti