The Voice 2: le pagelle delle seconde Battle. Fenomeno Giacomo Voli, è un leone rock

Commento, analisi e voti ai talenti mostrati su Raidue il 23 aprile 2014. Attenzione alla musica, ai brani cantati, all'interpretazione portata sul palco nelle sfide davanti ai coach. Le emozioni (e le stonature) tra le cover più belle di sempre

Giacomo Voli, il migliore delle Battle del 23 aprile 2014 – Credits: Screenshot Raidue

Alessandro Alicandri

-

Eccoci anche questa settimana prontissimi con l'appuntamento dedicato a "The Voice of Italy".

È la settima puntata della seconda edizione (in onda il 23 aprile 2014) su Raidue.

Siamo pronti a valutare dopo le audizioni, le seconde battle nel talent dove a contare non è il vestito o il volto, ma la voce.

Il Canale Cultura di Panorama.it ha deciso di dedicare uno spazio alle esibizioni di quelli che desiderano essere i concorrenti del programma.

In queste ultime sfide, avremo la nostra pagellona e l'analisi musicale dedicata.

Team Carrà - ALESSIO BUSCEMI CONTRO FRANCESCO MAROTTA - Hanno cantato "Love me again" di John Newman (2013, dall'album "Tribute"). Alessio era completamente non a suo agio in quel pezzo, troppo concentrato sulla pronuncia e poco sull'energia della performance. Francesco ha puntato tutto sullo "stile" (piuttosto di facciata, poco originale e "fintamente" hipster), ma ha tirato fuori una grinta e una direzione con la voce che non poteva lasciare indifferenti. Alessio, suo malgrado e ci dispiace, è un po' sparito. E non è un discorso di statura.

VINCE FRANCESCO MAROTTA - VOTO: 6
PERDE ALESSIO BUSCEMI - VOTO: 5/6

Team Noemi - FEDERICA GRAZIANI CONTRO STEFANO CORONA - Hanno cantato "Bad" di Michael Jackson (1987, album omonimo). Atteggiamento estroverso e forzatamente sinuoso che ha portato migliori risultati in Stefano Corona, che ha dalla sua una voce con molte sfaccettature, suoni interessanti sui quali ha un buon controllo. La vittoria l'ha guadagnata risultando più originale, ma non meno centrato, intonato e presente sul palco di Federica.

VINCE STEFANO CORONA - VOTO: 7 E MEZZO
PERDE FEDERICA GRAZIANI - VOTO: 6 E MEZZO

Team Pelù - FEDERICA BENSI CONTRO DARIA BIANCARDI - Hanno cantato "Piece of my heart" nella versione di Janis Joplin del 1968. Lotta impari per una voce e una personalità che non avevano niente ad invidiare ad una macchina da guerra. Daria è salita sul palco e se l'è mangiata la sua avversaria, anche se Federica per la sua età ha mostrato di avere tutte le caratteristiche per restare e per dare moltissimo al programma. Siamo a The Voice, l'aspetto non conta, ma non vanno sottovalutate le potenzialità di chi è giovane e ha già molto da dire. Peccato.

VINCE DARIA BIANCARDI - VOTO: 7+
PERDE FEDERICA BENSI - VOTO 7 E MEZZO

Team J-Ax - ANGELA NOBILE CONTRO VALERIA MARCHETTI - Hanno cantato "Piccolo uomo" di Mia Martini (1972, dall'album "Nel mondo, una cosa"). Sfida nervosa dove entrambe a nostro avviso hanno dato il peggio delle loro reali capacità. C'era troppa agitazione, troppa voglia emergere. Stridevano e e in questo Valeria Marchetti è stata brava a non perdere totalmente il controllo, cosa successa in modo eviente nel caso di Angela. A livello interpretativo, però, Angela era superiore, più naturale, più vera. Meritavano entrambe di passare il turno.

VINCE ANGELA NOBILE - VOTO: 6/7
PERDE VALERIA MARCHETTI - VOTO: 7 Steal ----> Viene "rubata" da Piero Pelù

Team Carrà - ROSY LERRO CONTRO VITTORIA DE SANTIS - Hanno cantato "Bruci la città" di Irene Grandi (2007, dalla raccolta "Irenegrandi.hits"). Esibizione non particolarmente interessante per una canzone dove l'interpretazione è assolutamente centrale. Vittoria ha fatto un po' più sua la canzone anche se nessuna delle due ragazze ha davvero offerto qualcosa di eccezionale. Vittoria con la prossima performance si gioca tutto. La aspettiamo al varco.

VINCE VITTORIA DE SANTIS - VOTO: 5 E MEZZO
PERDE ROSY LERRO - VOTO: 5

Team Noemi - ANDREA VESCHINI CONTRO DANIELE BLAQUIER - Hanno cantato "I heard it throught the grapevine" di Marvin Gaye (1968, dall'album "In the groove"). Complessivamente, è stata la migliore performance della serata. Grande intesa, ottime voci, grande voglia di giocare, molto bravi a tenere il palco con la voce e con il corpo. Andrea si è dimostrato molto più a suo agio sul palco, era più naturale, più dedicato al pubblico. Daniele ha offerto una bella voce, ma mancava un po' di empatia con il pubblico. Bravo, ma sembrava non ancora pronto al passo successivo della gara.

VINCE ANDREA VESCHINI - VOTO: 7/8
PERDE DANIELE BLAQUIER - VOTO: 7+

Team Pelù - ANDREA ORI CONTRO NADIA MARINO - Hanno cantato "Il chitarrista" di Ivan Graziani (1983, dall'album "Ivan Graziani"). Brano cult del rock italiano portato sul palco molto bene da entrambi, con una bella indagine sul testo e ottime voci. Convincente Nadia, ma poco originale, Andrea invece ha un'energia speciale. La timidezza passerà.

VINCE NADIA MARINO - VOTO: 7+
PERDE ANDREA ORI - VOTO: 7 E MEZZO Steal ----> Viene "rubato" da J-Ax

Team J-Ax - PIERO "DREAD" COMITE CONTRO VALERIO JOVINE - Hanno cantato "Je sò Pazzo" di Pino Daniele (1979). Performance molto bella da ascoltare con un perfetto mix di voci e presenza scenica sul palco. La personalità, finalmente, è protagonista. Valerio era più a suo agio con il brano, forse complice il dialetto vicino alla sua terra, ma ha veramente fatto quel brano come fosse dentro la sua pelle da sempre. Piero ha fatto il meglio che ha potuto.

VINCE VALERIO JOVINE - VOTO: 7 E MEZZO
PERDE PIERO COMITE - VOTO: 6/7

Team Carrà - BENEDETTA CARETTA CONTRO VALENTINA RANALLI - Hanno cantato "Shiver" di Nathalie Imbruglia (2005, dall'album "Counting Down The Days") - Benedetta Caretta ha offerto senza se e senza ma l'esibizione più interessante, Valentina Ravalli con la sua voluta "instabilità" vocale riesce sempre a farsi notare, ma con i suo i cambi di tonalità improvvisi e ingiustificati ha reso irriconoscibile una parte della canzone. La sensazione è che quel vortice di instabilità abbia influenzato anche Benedetta che ad un certo punto del brano sembrava persa.

VINCE BENEDETTA CARETTA - VOTO: 7
PERDE VALENTINA RANALLI - VOTO: 4

Team Noemi - SASHA SUSINO CONTRO GIORGIA PINO - Hanno cantato "Caffè nero bollente" di Fiorella Mannoia (1981). Sasha comincia benissimo, ma la voce di Giorgia è molto più muscolosa, possente, importante e quindi alla fine anche più interessante. Bravissime, molto concentrate, molto capaci. Bellissima performance.

VINCE GIORGIA PINO - VOTO: 7+
PERDE SASHA SUSINO - VOTO: 6/7 Steal ---> Viene "rubata" da Raffaella Carrà

Team Pelù - MIA SCHETTINO CONTRO MARCO COSTA - Hanno cantato "Rocket Man" di Elton John (1972, dall'album "Honky Château"). Che belle voci! Il brano offriva loro grandi opportunità per mostrare di cosa sono capaci. Molto più bravo, anche se non eccezionale, Marco Costa. Mia è bella, ha un fascino bellissimo nella sua voce, molto più solare e al contempo autenticamente rock.

VINCE MIA SCHETTINO - VOTO: 7
PERDE MARCO COSTA - VOTO: 7+

Team J-Ax - YVONNE TOCCI CONTRO GIUSY SCARPATO - Hanno cantato "Hard out here" di Lily Allen (2013, dall'album "Sheezus"). Il brano in questo caso non aiutava moltissimo le ragazze, che risultavano molto caricaturali. La voce più importante è quella d Giusy Scarpato, ma Yvonne ha tutte le carte in regola per farsi notare, soprattutto nell'atteggiamento recitativo del pezzo.

VINCE GIUSY SCARPATO - VOTO: 7+
PERDE YVONNE TOCCI - VOTO: 7 E MEZZO Steal ---> Viene "rubata" da Noemi

Team Carrà - CARMINE CIRILLO CONTRO NANCY SARDIELLO - Hanno cantato "Don't go breaking my heart" di Elton John (1976). Come ci potevamo aspettare su una gestione del brano da parte di Raffaella Carrà, la performance è stata molto teatrale, forse persino troppo, sconfinando nel macchiettistico. Carmine ha fatto un'ottima figura (come la scorsa volta), mentre Nancy ha dato come unico spunto di reale interesse il personaggio (e una bella voce, certo, ma niente che rimanga nella nostra memoria). Un vero peccato vedere l'eliminazione di Carmine giustificata dall'età. Questo è The Voice e il bello del programma dovrebbe essere l'andare oltre i pregiudizi.

VINCE NANCY SARDIELLO - VOTO: 6
PERDE CARMINE CIRILLO - VOTO: 7

Team Noemi - ANTONELLA ANASTASI CONTRO SIMONA FARRIS - Hanno cantato "When you believe" di Mariah Carey e Whitney Houston (1988). In apertura Antonella ha cominciato molto più sicura e precisa, poi Simona si è ripresa cascando in quelle note sul finale dove la sua voce doveva esplodere e non è esplosa. In via definitiva, la voce di Antonella vince per maggior carattere. Ma per lei c'è ancora molta strada da fare.

VINCE ANTONELLA ANASTASI - VOTO: 7+
PERDE SIMONA FARRIS - VOTO 6

Team Pelù - GIACOMO VOLI CONTRO DEJANIRA GIANNARELLI - Hanno cantato "Knockin' On Heaven's Door" di Bob Dylan (1973, dall'album "Pat Garrett & Billy the Kid"). Qui abbiamo finalmente trovato in così tante voci l'eccellenza di una voce rock inconfondibilmente stupenda. Giacomo ha fatto il salto di qualità che ci aspettavamo e ha letteralmente polverizzato Dejanira senza nemmeno troppo sforzo. Questo è quello che noi intendiamo per "The Voice".

VINCE GIACOMO VOLI - VOTO: 8 E MEZZO
PERDE DEJANIRA GIANNARELLI - VOTO 7

Team J-Ax - CAROLINA RUSSI CONTRO EMILIANO VALVERDE - Hanno cantato "Cambierà" di Neffa (2006, dall'album "Alla fine della notte"). Ci sono state molte imprecisioni in entrambe le esibizioni, ma l'atteggiamento sul palco di Emiliano Valverde ci ha totalmente rapiti. Carolina Russi ha probabilmente vinto per maggiore freschezza, un po' meno introversione nell'uso della voce, ma il modo di fare spettacolo di Emiliano valeva il passaggio alla fase successiva. Non abbiamo dubbi.

VINCE CAROLINA RUSSI - VOTO: 7+
PEDE EMILIANO VALVERDE - VOTO: 7 E MEZZO

© Riproduzione Riservata

Commenti