Gianni Poglio

-

"Contesto chi vuole cancellare i progressi fatti nel riconoscimento dei diritti. In questo momento, ci sono molti gruppi, imprese ed individui in North Carolina che stanno lavorando per contrastare e superare questi sviluppi negativi. Siamo vicini ai combattenti per la libertà".

Così Bruce Springsteen sulla sua pagina Facebook ha spiegato la scelta di cancellare il concerto in North Carolina, a Greensboro, in programma il 10 aprile.

Il motivo è una legge molto controversa, denominata“HB2”: oltre a rendere nulle diverse misure locali anti discriminatorie per proteggere gay e transgender, tra cui la possibilità per i membri della comunità Lgbt di recarsi in giudizio per la difesa dei diritti sul posto di lavoro, stabilisce che le persone debbano utilizzare i bagni pubblici corrispondenti all'identità sessuale registrata sui certificati di nascita, vietando di fatto a bisessuali e transgender di poter avere libero accesso ai bagni pubblici. 

"Ci sono cose più importanti di un concerto rock, e la lotta contro i pregiudizi e l’intolleranza è uno di questi. Questo è il modo più duro che ho per fare sentire la mia voce contro chi preferisce farci regredire anziché andare avanti", ha detto il rocker.

© Riproduzione Riservata

Commenti