Spin Doctors: ritorno nel segno del blues

Il nuovo album della band di New York: If the river was whiskey

Chris Barron, il frontman degli Spin Doctors (Getty Images)

Tony Romano

-

Era il 1991 quando uscì Pocket Full of Kryptonite, il primo grandissimo album degli Spin Doctors, gruppo newyorkese che sbancò le classifiche di tutto il mondo con uno stile innovativo, fondendo funky, rock e pop. L’album, che conteneva i singoli Two Princes e  Little Miss Can’t be Wrong si era aggiudicato ben 5 dischi di platino solo negli Stati Uniti. Oggi, dopo altri 4 dischi usciti senza convincere critica e pubblico, i quattro musicisti americani tornano in studio per regalarci un nuovo strepitoso progetto che segna un ritorno alle origini per il gruppo. If The River Was Whiskey, questo il titolo del disco, è un album blues formato da 10 brani, un mix di materiale vecchio e nuovo dove sono stati ripescati demo, inediti e nuove versioni.

L’ album è stato realizzato in soli 3 giorni a casa di Aaron Comess, batterista del gruppo, registrato in digitale su ProTools senza sovraincisioni e successivamente mixato su un registratore a nastro analogico da mezzo pollice per dare un suono ancora più caldo e genuino, da vecchia scuola. La title track e Some Other Man Instead, sono state scritte l’anno scorso mentre So Bad e Sweetest Portion risalgono ai primi anni della band, quando alla fine degli anni 80 il quartetto suonava blues nei locali di New York. Splendide Traction Blues, The Drop e  Ben's Looking Out The Window blues, che possiamo definire i veri e propri brani trainanti dell’album.

Troviamo anche un regalo speciale che gli Spin Doctors dedicano a tutti i vecchi fan, riproponendo in una nuova versione, About A Train, brano del 1996. Per l’occasione dell’uscita di If The River Was Whiskey, il gruppo capitanato da Chris Barron, tornerà in tour per una serie di concerti  negli States a partire dal 2 maggio. Il 20 luglio saranno attesi invece a Lucerna, in Svizzera, per il Blue Balls Festival mentre il 21 parteciperanno al Burg Herzberg Festival in Germania, in autunno invece è previsto un tour europeo. If The River Was Whiskey è un disco da ascoltare tutto in un fiato, denso di magia e di freschezza, un grande disco destinato a brillare a lungo.

Spin Doctors: Two princes

© Riproduzione Riservata

Commenti