Musica

Smog e inquinamento sonoro? Silent Disco sui Navigli

L'iniziativa lanciata da Nastro Azzurro punta alla sostenibilità con un cartellone promozionale in grado di assorbire lo smog

silent-disco

Matteo Politanò

-

La sostenibilità è il concetto al centro dell'ambizioso progetto di Nastro Azzurro che lo scorso 18 giugno ha installato in Porta Ticinese una maxi-affissione in grado di assorbire una parte dell’inquinamento provocato dagli scarichi dei veicoli. Un cartellone innovativo ed eco-friendly che servirà per promuovere l'evento di giovedì 29 giugno, una Silent Disco con due ospiti d'eccezione.

Il cartellone pubblicitario che assorbisce lo smog

La maxi-affissione si trova in Porta Ticinese al numero 53 ed è realizzata con un particolare tessuto, il breath, in grado di mettere in circolo aria pulita, bloccando le particelle inquinanti che si concentrano nell’aria circostante la maxi affissione. Sperimentata la prima volta nel centro di Napoli nel mese di maggio, a Milano prevede un assorbimento pari agli scarichi inquinanti di 2.236 auto nei 15 giorni di permanenza (precisamente 640 auto a gasolio e 1596 auto a benzina).

La silent Disco sui Navigli

Ma l’inquinamento nelle aree della movida è anche quello acustico, e Nastro Azzurro per combatterlo al meglio ha deciso di proporre una “silent disco” nella zona dei Navigli, fra le più popolate durante l’estate. La notte di giovedì 29 giugno saranno infatti Marco Rissa, chitarrista e tastierista della band dei Thegiornalisti, insieme al giovane e promettente producer romano Swoosh. ad animare l’affissione usando la struttura come palco, ed esibendosi in un DJ Set 3.0 di cui potranno fruire solo i fortunati che avranno accesso ad una delle 300 cuffie, disponibili al costo di una Nastro Azzurro presso il Vintage Cafè sottostante l’affissione in Porta Ticinese.

© Riproduzione Riservata

Commenti