Musica

Sasha Grey, dj set in Italia per la ex pornostar

In consolle l'eclettica artista ormai impegnata tra musica e cinema "mainstream"

Sasha Grey (Credit: Come As You Are/Wikimedia Commons; lic. CC-BY 2.0)

Sarà in Italia tra pochi giorni - a Milano, Roma e Bologna per tre dj set - Sasha Grey, l'eclettica ex pornostar attualmente impegnata in una carriera multiforme, tra musica, cinema, fotografia e altro ancora.

A Milano l'11 aprile (al Dude Club, in occasione della Design Week); a Roma il 12 (XS Live) e a Bologna il 13 (presso La Scuderia).

Con oltre 200 film per adulti all'attivo (un paio anche come regista) interpretati quando aveva tra i 18 e i 21 anni, Sasha (al secolo Marina Ann Hantzis) ha oggi 25 anni e pur avendo lasciato - senza ripianti, pentimenti o "conversioni" di vario tipo, come spesso invece avviene in questi casi - l'industria del porno ormai da tempo, non solo ha lasciato il segno in quel settore, ma è riuscita nel "salto" un tempo difficile se non impossibile verso il mainstream.

Le cronache dei decenni passati sono fitte di ex pornostar che anche per un singolo ruolo troppo esplicito si videro poi "bruciare" la propria carriera e al limite relegare in comparsate secondarie al cinema e in tv, senza mai decollare veramente fuori dal mondo dei film per adulti. Fu il caso di Marilyn Chambers - star dei film porno dei Mitchell Brothers, che lavorò con David Cronenberg in "Rabid" - o di Kristine DeBell, il cui ruolo in una versione pornografica di "Alice in Wonderland" nel 1976 finì per condannarla a una manciata di ruoli poco importanti in film e televisione negli anni seguenti.

E' ben diverso il caso della Grey: che a partire da "The Girlfriend Experience" (uscito nel 2009 per la regia di Steven Soderbergh) è a suo agio in film e tv, in produzioni indipendenti come in lavori più importanti.

Modella per diversi brand, dal 2008 ha un'attività musicale con il progetto aTelecine, che ha co-fondato con Pablo St. Francis e a cui si sono poi aggiunti Anthony D'Juan e Ian C. (Ian Cinnamon, partner di Sasha anche nella vita). La musica del gruppo è uno strano miscuglio di ambient e industrial. Ancora una volta, ben poco in comune con le avventure discografiche - spesso di stampo decisamente trash - di molte sue "ex colleghe" del passato.

Tra le sue ispirazioni, Cosey Fanni Tutti, membro dei Throbbing Gristle che negli anni '70 lavorò come stripper e in film porno: il cerchio si è chiuso quando Sasha ha preso parte al progetto "Desertshore" degli X-TG - rifacimento di uno storico album della cantante Nico - in cui era presente la stessa Cosey.

Anche se in Italia la vedremo in consolle nelle vesti di "celebrity dj" invece che esibirsi con gli aTelecine, una corposa selezione di lavori del gruppo si può ascoltare su Spotify , mentre "Neü Sex" (Vice Books/MTV Publishing) è il volume di autoritratti pubblicato nel 2011 in cui l'artista passa dall'altra parte della fotocamera, ancora una volta con la collaborazione di Cinnamon.

Per finire, chi si aspetti di trovare sul suo sito ufficiale una banale selezione di immagini senza veli resterà deluso (ce ne sono a bizzeffe ovunque, peraltro); i fan si potranno comunque consolare seguendola su Facebook o Twitter o - per veri feticisti - contattandola presso una casella postale fisica "old style" (PO Box 1480, Studio City, Ca 91614, USA).

© Riproduzione Riservata

Commenti