Sanremo 2015, prima serata - Live blog

Al via il Festival: standing ovation per la reunion di Al Bano e Romina e trionfo per Tiziano Ferro. Le esibizioni dei primi dieci campioni in gara

scenografia sanremo 2015

La scenografia dell'Ariston è realizzata da Riccardo Bocchini – Credits: Ufficio Stampa Rai

Gabriele Antonucci

-

Minuto per minuto, tutto quello che è successo sul palco del Teatro Ariston durante la prima serata della 65esima edizione del Festival di Sanremo.

0.55: Cala il sipario sulla prima serata del Festival di Sanremo. L'appuntamento con il live blog è per domani alle 21.

0.45: Arrivano i primi verdetti del Festival, anche se tutto può ancora succedere. Passano Annalisa,
Malika Ayane, Chiara, Dear Jack, Nek e Nesli. Sono a rischio eliminazione Alex Britti,Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi,Lara Fabian e Gianluca Grignani.

0.23: Emma e Arisa ricordano alcuni artisti scomparsi, che hanno fatto la storia del Festival, cantando Il Carrozzone di Renato Zero. Si chiude ufficialmente il televoto.

0.15: Stendiamo un velo pietoso sul falso Michael Bublè.

0.03: Carlo Conti rammenta doverosamente che il 10 febbraio è il giorno del ricordo delle foibe.Peccato che ormai siamo già all'11 febbraio. Spazio ai primi superospiti stranieri, gli Imagine Dragons, definiti da Conti "la band dei record" con 22 milioni di singoli venduti. La band americana canta Demons, dedicata a un fan colpito da tumore, e la coinvolgente I bet my life, con sonorità quasi country.

23.15: Al Bano può dare sfoggio della sua estensione vocale cantando da solo E' la mia vita, presentata a Sanremo nel 1996, a due anni dalla scomparsa della figlia Ylenia e in piena crisi del suo matrimonio con Romina. Il cerchio finalmente si chiude.

23.10: Al Bano, ringalluzzito dagli applausi scroscianti, si produce in una'improvvida sessione di flessioni, mettendo in apprensione tutti i cardiologi presenti al Teatro Ariston. Conti e il pubblico chiedono a gran voce un bacio: Romina non sembra gradire. Il cantante tira fuori l'orgoglio dell'uomo del Sud: "Io, ogni volta che davo un bacino, nasceva un figlio. Ora basta".

23.05: Dopo un' incerta Cara terra mia, con qualche imperfezione, Al Bano e Romina si riscattano in Ci sarà e Felicità, che vengono accompagnate dal battito delle mani degli spettatori dell'Ariston, rigorosamente fuori tempo. Standing ovation.

22.54: Rocio Munoz Morales, dopo un piccolo problema tecnico che le impedisce di entrare, recita un proverbio spagnolo sui gamberetti che non dormono. Conti annuncia l'attesa reunion di Al Bano e Romina, a ventiquattro anni di distanza dall'ultima partecipazione sanremese.

22.23: E' il momento del monologo di Alessandro Siani. Le prime battute del comico napoletano sono dedicate al colorito Terra di Siena di Carlo Conti e al leader della Lega Matteo Salvini. Siani spazia poi dai politici alla Salerno-Reggio Calabria, dalla moda dei programmi culinari fino al tema dell'amore. Di pessimo gusto la battuta fatta a un bambino sovrappeso. Tutto il Teatro Ariston si alza in piedi quando l'attore ricorda Pino Daniele.

22: "Tutti amano Sanremo" afferma con sicumera un ecumenico Carlo Conti, che introduce "un grandissimo superospite, Tiziano Ferro". Il cantante di Latina, elegantissimo nel suo smoking,  propone con il suo inconfondibile timbro baritonale un medley dei suoi successi. Ferro ha gli occhi lucidi, non sappiamo se per l'emozione o per le lenti a contatto. Grandi applausi per le sue intense intepretazioni. Dagli spalti parte il coro da stadio "Tiziano, Tiziano".

21.50: Carlo Conti presenta il fascino e il glamour di Rocio Munoz Morales, bellissima, ma con un improbabile abito rosso che ricorda gli scopettini per togliere la polvere dai mobili. Rocio ha anticipato il primo superospite, Tiziano Ferro. Pubblicità.

21.45: Emma, visibilmente emozionata, presenta Malika Ayane, una delle grandi favorite della vigilia. Adesso e qui(nostalgico presente) rivela tutta la sua eleganza e intensità.


21.40: La famiglia Anania fa il suo ingresso sul palco del teatro Ariston. Perchè, vi chiederete voi? Perchè è la famiglia più numerosa d'Italia, con ben sedici figli. Una squadra di calcio completa, più la panchina. Complimenti per il coraggio.


21.30: Carlo Conti introduce la seconda presentatrice, che ha vinto il Festival giusto un anno fa, Arisa. "Doveva essere un'entrata trionfale, invece è stato un'ingresso da Pippa (suo vero nome n.d.r.). Mi sento come un toro in un rodeo", afferma la cantate con un lungo vestito rosso di Daniele Carlotta. Arisa presenta il secondo campione in gara, il virtuoso della sei corde Alex Britti, che dona una bella coda strumentale di sapore blues alla sua Un attimo importante.

21.20: Carlo Conti: "Non sono da solo a condurre , ho tre gioielli al mio fianco. Il primo è Emma". Fa il suo ingresso la cantante salentina con un abito bianco di Francesco Scognamiglio, forse più adatto a un matrimonio che al palco del Teatro Ariston. "Oggi mi sento veramente una principessa", sottolinea la grintosa artista pugliese. Emma presenta il secondo concorrente, Gianluca Grignani, con un look che ricorda il Joaquin Cortes dei tempi migliori, che canta Sogni infranti, una godibile power ballad ricca di archi.


21.15: Dopo una lunga introduzione con le interviste ai campioni, prende finalmente il via la 65esima edizione del Festival di Sanremo con Fanfare for a common man. Carlo Conti entra sorridente e disteso, abito scuro e camicia bianca, con la consueta abbronzatura agostana. Il presentatore ringrazia i suoi predecessori, spiega brevemente il regolamento e presenta la prima concorrente, Chiara, vestita con un lungo abito giallo fasciante, che canta Straordinario. Speriamo che la canzone sia all'altezza del titolo.



© Riproduzione Riservata

Commenti