Sanremo 2013: cantanti e cantautori (tra band indie, X Factor e Amici)

Fabio Fazio ha annunciato chi ci sarà in gara, ormai è ufficiale. Tre nomi arrivano dritti dal talent Sky, uno dai Big di Maria De Filippi. Tanti cantautori popolari, un viaggio alla riscoperta delle band. Nessun "vecchio" della musica italiana

Alessandro Alicandri

-

«Vorrei sapere quali sono i Big in gara, i concorrenti di Sanremo 2013». Sono ore, giorni, mesi che tutti noi da Fabio Fazio aspettiamo questa notizia, avere i nomi e i cognomi ufficiali dei concorrenti del Festival della canzone italiana. È diventata una piccola ossessione che al Tg1 delle 13.30 di ieri 13 dicembre 2012 si è trasformata in realtà, abbiamo i 14 Big in gara..

Noi ci siamo presi il tempo per capire perché proprio loro. E soprattutto vogliamo raccontare quali le aspettative ci sono attorno al loro esordio o ritorno nella kermesse di Raiuno. Si configura infatti un cast molto cantautorale e con poche eccezioni, per lo più che arrivano dai talent.

A metà strada tra l'indipendenza del Concertone del Primo Maggio e il mondo più o meno fatato della tv, si incontrano voci con 20 anni di carriera che non tutti conosciamo e carriere di due mesi che ti trasformano in Big, come nel caso nella bravissima Chiara Galiazzo, che arriva in prima linea e si prepara alla sfida più importante.

Almamegretta (Titolo delle canzoni: Mamma non lo sa - Onda che vai).
Dobbiamo essere onesti, su Facebook i 14 mila fan della band di origine campana nata a fine anni '80, non sono tutti molto contenti. Ma è anche vero che il loro nome è uno di quelli un po' sotterranei che dopo così tanto lavoro alle spalle non doveva sottrarsi all'occasione della visibilità televisiva e dell'attenzione mediatica, finalmente. Sarà l'ora della svolta? Tra le canzoni più note della band raggae, c'è "Nun te scurdà" (la regia del video è di Pappi Corsicato) e "Sud".

Annalisa Scarrone (Titoli delle canzoni: Non so ballare - Scintille)
Era ora! Tra i nomi di rilievo a "Amici di Maria de Filippi" il nome di Annalisa (arrivata seconda nell'edizione del 2011) è da tempo che corteggia Sanremo e questa volta ha fatto centro. I fan sono contenti e certi che la sua presenza possa essere determinante per far emergere l'artista in modo stabile nel mondo della musica italiana (e nel mercato). Timida e misurata, la sua voce ha un potere che ci auguriamo oggi venga messo nelle mani di brani all'altezza di chi le canta. Tra i suoi brani più conosciuti e amati c'è "Diamante lei e luce lui" e la recente "Senza riserva".

Chiara Galiazzo (Titoli delle canzoni: L'esperienza dell'amore - Il futuro che sarà)
La vincitrice di X Factor 2012 Chiara Galiazzo, dopo un trofeo conquistato da grande talento annunciato fino alla benedizione di Mina, è evidente che già si stava lavorando per proporla a Sanremo 2013. Ed è entrata di diritto, forte anche di un'esordio nelle vendite gratificante, nella rosa dei nomi confermando l'assoluto non pregiudizio di Fabio Fazio per i talent show. Il suo singolo più famoso è l'unico che per ora ha commercializzato, ovvero "Due respiri" è stato scritto per lei da Eros Ramazzotti. Si vocifera che uno dei due brani sia stato scritto da Francesco Bianconi dei Baustelle e l'altro da Federico Zampaglione dei Tiromancino.

Daniele Silvestri (A bocca chiusa - Il bisogno di te)
È dal 2007 che il cantautore non torna a Sanremo e le aspettative sono altissime. Ogni volta che lo rivediamo al Festival, noi ci aspettiamo grandi cose da lui. Quinta partecipazione e rappresentante eccellente del cantautorato italiano che sa essere popolare senza risultare snob. Tra le sue canzoni più famose c'è "Salirò", "Ma che discorsi", "Gino e l'Alfetta", "Il mio nemico", "Monetine", "La paranza". Le sue rime, la sua voce avvolgente, è uno di quei cantanti è impossibile imitare. Ottima scelta.

Elio e le storie tese (Dannati forever - La canzone mononota)
Li davamo per dispersi, gli Elii protagonisti di tantissimi live ma di pochissimi album usciti negli ultimi anni. Elio, dopo tre anni di visibilità ottenuta a X Factor, torna nel luogo dove tutto e cominciato, dove il suo pop divertente e dissacrante ha creato schiere di fedelissimi. Oltre 30 anni di carriera con un ultimo album, "Studentessi", pubblicato quattro anni fa. L'ulteriore notorietà acquisita servirà a dare alla band il successo commerciale che merita? Hanno partecipato a Sanremo nel Dopofestival del 2008 con Lucilla Agosti, un'edizione indimenticabile.

Malika Ayane (Titoli delle canzoni: Niente - E se poi)
Un album di Malika Ayane non anticipato da Sanremo (nello specifico l'ultimo, "Ricreazione") già si profilava piuttosto strano. Malika è geneticamente perfetta per Sanremo così come la sua musica. Nella lunga intervista per Panorama.it, non ha espresso una volontà particolare per partecipare, ma per Malika il Festival è sempre la vetrina giusta per mostrare la sua bravura e la grande crescita artistica, specie negli ultimi anni. È disponibile il suo nuovo singolo "Il tempo non inganna", dopo il grande successo radiofonico e on line del brano "Tre cose".

Marco Mengoni (Titoli delle canzoni: Bellissimo - L'essenziale)
Secondo vincitore di X Factor a partecipare al Festival. Dopo la pubblicazione dell'album "Solo 2.0", disco d'oro dopo una sequela di Ep e singoli diventati presto album di platino e doppio platino, dal 2009 con una partecipazione a Sanremo (terzo classificato) nel 2010, oggi punta alla vittoria. La sua voce la conosciamo bene, noi attendiamo di scoprire e trovare una nuova maturità in questo lungo periodo di preparazione. Sarà un'occasione fondamentale per la sua carriera, dove dovrà dimostrare tanto, soprattutto alla stampa che in queste ultime ore non è stata molto clemente con lui. Si vocifera che uno dei due brani sia stato scritto da Gianna Nannini.

Maria Nazionale (Titoli delle canzoni: Quando non parlo - È colpa mia)
Su di lei c'è già un caso, nel senso che Maria Nazionale è un nuovo talento della musica napoletana diventata nota grazie al film "Gomorra", pellicola nata dal best seller di Roberto Saviano, di cui è attrice non protagonista. È in attività dall'85 e ha prodotto più di dieci album. Tra le sue canzoni più amate c'è "Ciao Ciao", "Parlame", "Ragione e sentimento". Alcuni di questi brani su Youtube sono diventati dei cult anche dal punto di vista ironico per la loro semplicità e per quell'invadente sensazione neomelodica partenopea di respiro molto locale (e meno nazionale).

Marta sui tubi (Titoli delle canzoni: Dispari - Vorrei)
Quest'anno grande spazio alle band, finalmente. Questo è un caso nazionale, un gruppo amatissimo che ancora non ha avuto enorme visibilità. Fanno parte di quella scena che vive senza l'ansia delle classifiche, le produzioni competitive. E guarda caso fa ottima musica, sempre. Il loro folk rock stava in Italia ancor prima che diventasse di moda con gli Of Monsters And Men e i Mumford&Sons. Ci aspettiamo un lancio in grande e in alto. Se lo meritano tutto.

Max Gazzé (Titoli delle canzoni: Sotto casa - I tuoi maledettisimi impegni)
Grande ritorno per Max Gazzé, oggi sotto etichetta Emi (dopo una parentesi nel 2010 con Universal), pronto a farci tornare i brividi dietro la schiena con le sue canzoni. Protagonista di pregio del Festival, anche lui è uno dei rappresentati più vivi e lucidi del cantautorato italiano che piace al grande pubblico. La sua ultima partecipazione è del 2008 con "Il solito sesso", con uno storica versione del brano cantata insieme a Marina Rei e Paola Turci.

Modà (Titoli delle canzoni: Come l'acqua dentro il mare - Se si potesse non morire)
Qualcuno aveva dubbi? Quando ormai molti mesi fa hanno annunciato la pubblicazione di "Gioia" nel 2013 eravamo certi di ritrovarli a Sanremo. Diciamoci la verità, i Modà quest'anno non sono lì solo per partecipare (o arrivare secondi, come nel 2011), ma per vincere. Parte del testo di "Come l'acqua dentro il mare" è stato già diffuso da Kekko Silvestre in sede di interviste e di incontro con i fan.

Raphael Gualazzi (Titoli delle canzoni: Sai (ci basta un sogno) - Senza ritegno)
Dopo l'esordio e la vittoria a Sanremo Giovani nel 2011 con "Follia D'Amore", è l'ora del passaggio alla categoria Big. La sua dedizione alla musica, l'aria un po' timida, quel suo essere giovane e di una classe dettata dal talento, l'ha reso famoso anche all'estero. È ora è il momento di tornare in Italia per rafforzare il legame con il pubblico italiano.

Simona Molinari con Peter Cincotti (Titoli delle canzoni: Dr. Jekyll and Mr. Hide - La felicità)
Forse sono i meno conosciuti di questa rosa di nomi, ma i loro nomi assieme non sono una novità. Ricordiamo che Simona Molinari ha partecipato a Sanremo 2008 partendo da Sanremo Lab esattamente come quell'anno fede Arisa, vincendo. L'accoppiata con Peter Cincotti, altro artista e musicista jazz, arriva in "Tua", terzo album della cantautrice dove insieme cantano "In cerca di te". C'è molta curiosità anche se sono, a conti fatti, i meno conosciuti.

Simone Cristicchi (Titoli delle canzoni: Mi manchi - La prima volta)
Come avrete notato, il numero di cantautori quest'anno è altissimo e tra le voci non poteva mancare quella di Cristicchi, già trionfatore Sanremo 2007 con il brano "Ti regalerò una rosa". Artista eclettico, vicino alle corde e alla sensibilità del teatro canzone, ritroverà lustro e popolarità. Tra le sue canzoni più famose c'è "L'Italia di Piero", "Vorrei cantare come Biagio Antonacci). Ritroverà la freschezza degli esordi che (mediaticamente) ha un po' perso?

© Riproduzione Riservata

Commenti