Gianni Poglio

-

L’ultimo album solista di Roger Waters è stato Amused To Death nel 1992: una disco potente e visionario, in buona parte dedicato al potere della televisione nell’epoca della prima Guerra del Golfo.

Il 2 giugno esce l’atteso seguito, Is This The Life We Really Want?, una dura presa di posizione nei confronti del mondo contemporaneo.

Dagli anni Ottanta ad oggi Waters ha pubblicato una manciata di album solisti, dischi di grande bellezza, intensi ed ispirati.

Da riscoprire...

- The pros and cons of hitch hiking - 1984

L'esordio solista di Waters contiene ha un sound decisamente affine a quello di The Wall. Non potrebbe essere altrimenti visto che le canzoni di The pros and cons... vennero  scritto nel 1978 in contemporanea con il processo cerativo che portò a The Wall. Waters sottopose i due dischi alla band che optò per incidere The Wall. Tra gli ospiti in studio, Eric Clapton e il sassofonista David Sanborn. 

- Radio K.A.O.S. - 1987

Un concept album che racconta la vicenda di un ragazzo gallese diversamente abile, ma dotato di "superpoteri" riesce a mettersi in contatto con una radio di Los Angeles. Ripsetto al disco precedente prevale la forma canzone. Gli effetti negativi del governo di Margaret Thatcher in Inghilterra, le storture del capitalismo e una dura presa di posizione contro l'industria bellica e le logiche militari sono i temi dominanti del disco. Tra i brani migliori, Radio Kaos, The tide is turning e Who needs information. 

- Amused to death - 1992

In copertina c'è uno scimpanzè che osserva la televisione in omaggio al capolavoro di Stanley Kubrick, 2001: odissea nello spazio. La guerra, la religioni e le contraddizioni d'America sono i temi centrali dei brani prodotti da Patrick Leonard. Nel 2015 il disco è stato rimasterizzato e remixato da James Guthrie, Nel 2016 ha vinto un Grammy Award nella categoria Best surrounding album. Amused to death è un'efficace rappresentazione dello stile e del sound di Waters. Per certi versi presenta qualche affinità con Animals dei Pink Floyd. Moltissimi i musicisti coinvolti: da Steve Lukather e Jeff Porcaro dei Toto, passando per Don Henley degli Eagles, Jeff Beck, Randy Jackson e John Patitucci. Tra i brani imperdibili, What God wants, Perfect Sense part I e II, The bravery of being out of range.

LEGGI ANCHE: le 20 canzoni più belle dei Pink Floyd

Qui sotto, l'audio di Smell the roses una delle canzoni del nuovo album in uscita il 2 giugno.

© Riproduzione Riservata

Commenti