Musica

Rock Contest 2014: dove nasce la musica di domani

Quest'anno il più importante concorso rock italiano ha premiato i diciottenni Beyond the garden. In giuria, Manuel Agnelli e Piero Pelù.

_Premiazione con Manuel Agnelli(1)

C'è tutto un mondo, fatto di giovani musicisti, sale da concerto, studi di registrazione, e tanti spettatori  di cui difficilmente si parla sui media, ma senza di loro, vero laboratorio di sperimentazione e vivaio di nuovi talenti, la musica più popolare non saprebbe crescere e rinnovarsi, una volta che le esperienze più interessanti sono state metabolizzate dal grande pubblico.

Di questo, da quasi 30 anni si occupa il Rock Contest di Controradio, storica emittente radiofonica toscana che con il Comune di Firenze, con passione e caparbietà, seleziona talenti provenienti da tutta l'Italia, avendo assistito nel tempo ai primi passi di  Irene Grandi, Bandabardò, Roy Paci o Offlaga Disco Pax.

Ogni anno Rock Contest seleziona oltre cinquecento demo e dopo un percorso fatto di concerti (eliminatorie e semifinali), arriva la serata finale, carica di gioia, eccitazione e curiosità. Sei band si esibiscono per la prima volta davanti a migliaia di persone, ai critici musicali delle più importanti testate e ad addetti ai lavori provenienti da tutt'Italia, attraverso i quali spesso passa il loro futuro.

Quella di quest'anno poi è stata una vera è propria “consacrazione” di quello che, ad oggi, è il più importante concorso rock in Italia, con Manuel Agnelli (Afterhours) presidente di Giuria, Piero Pelù, Max Collini (Offlaga Disco Pax) in giuria. Cristina Donà, ha invece premiato la migliore canzone in italiano (“Surreali” del trio Lefebo) per il Premio Ernesto De Pascale.

E non è banale che nomi importanti del panorama rock indipendente sostengano il concorso, come hanno fatto in passato Patti Smith, Dario Brunori, Dente, Mauro Ermanno Giovanardi, per dare speranza ed entusiasmo a musicisti esordienti con repertorio originale, così lontano dai talent che cercano interpreti.

Nella finale di quest'anno alla Flog di Firenze si sono sfidati i mantovani alfieri psichedelici Plastic Light Factory, il 16enne rapper Mefa, il soul cinematico della leccese Sofia Brunetta, la new wave italiana rivisitata dai piemontesi Lo Straniero, il carismatico e ombroso solista El Xicano ed i cinque diciottenni Beyond the Garden, che con il loro sound fortemente ritmico ed attento alle nuove tendenze internazionali hanno vinto la 26 edizione del Rock Contest.

Il concerto dei salernitani A Toys Orchestra ha concluso la serata nella consueta atmosfera di grande festa della musica indipendente, una riprova del fatto che sebbene la discografia e le strutture distributive siano in una forte crisi strutturale, la musica dal vivo è (e come potrebbe essere diversamente?) più viva che mai.

Giuseppe Barone  - direttore artistico Rock Contest

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 15 migliori album del 2014 - La classifica definitiva

I dischi che sono stati la colonna sonora dell'anno in corso: da Fabi, Gazzè e Silvestri ai Pink Floyd...

Le 25 migliori canzoni del 2014 - La classifica definitiva

I brani che hanno lasciato il segno a un mese dalla fine dell'anno: U2, Vasco, Pharrell Williams, Pink Floyd, Hozier e gli eterni Ac-Dc

Commenti