"L’intero processo di scrittura di questo nuovo libro è stato quasi subconscio. Mentre guardavo le foto in 3-D i ricordi si risvegliavano e le storie uscivano di getto. È l’elemento 3-D che rende tutto così evocativo. Credo che ogni immagine coinvolgerà i lettori più a fondo, come è successo a me, rendendoli partecipi di una scena, condividendo un inedito momento Queen".

Così Brian May svela la genesi di Queen in 3-D. Nel libro ci sono circa 360 fotografie, la maggior parte delle quali visibili nello loro splendore stereoscopico utilizzando il visore OWL incluso.

Un pezzo da collezione che sicuramente farà la gioia dei milioni di Queen-fan sparsi in tutto il mondo.

Lungo le pagine del libro Brian racconta la storia che si cela dietro a ogni immagine. Fin dagli esordi del gruppo Brian era solito portare con sé una stereocamera (3-D), così durante i tour o le session in studio poteva catturare rari momenti dietro le quinte.

Ora, a distanza di decenni, quelle immagini vengono condivise per la prima volta. Alcune fotografie sono state scattate sul palco altre dietro le quinte, compresi alcuni scatti personali fatti in viaggio e durante il tempo libero, regalando così ai fan una visione ravvicinata e inedita della band.

Per creare la magia dello stile 3-D, Brian ha progettato un esclusivo stereoscopio (guarda il video qui sotto), detto OWL (il gufo), che è diventato uno standard nel mondo della stereoscopia.

In ogni copia del libro è inserita un'edizione speciale del visore OWL. Il colore del visore è "giallo Wembley" (la tinta della leggendaria giacchetta indossata da Freddie Mercury negli show a Wembley). 

I Queen con Adam Lambert si esibiranno a Casalecchio di Reno (Bo) il 10 novembre 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti