Prima di entrare nel merito delle canzoni bisogna dire che questo album era uscito lo scorso dicembre sulla piattaforma streaming di Jay-Z nota come Tidal. Un dettaglio non irrilevante che ha condizionato la diffusione di quello che passerà alla storia come l'ultimo album in vita di Prince.

Rileggendo oggi le recensioni uscite alla fine dell'anno scorso appare evidente come HITNRUN Phase Two non avesse acceso grandi entusiasmi nella critica mondiale. Succede spesso anche ai migliori recensori di archiviare frettolosamente interi album di campioni della musica mondiale solo perché non sono all'altezza dei capolavori che li hanno resi leggendari.

In realtà stiamo parlando di un disco che non è il migliore di Prince, ma che seppellisce la quasi totalità delle uscite R&B spacciate come capolavori. In questi brani c'è tutta la versatilità di un musicista sopraffino, di una mente creativa come ce ne sono state poche negli ultimi trent'anni.

Dall'iniziale Baltimora riferita alla brutalità della polizia americana al ritmo incalzante di Rockandroll love affair, al funk di 2Y2D, alla raffinatezza di Look at me, Look at U, ballad intensa tra piano elettrico e flauti, fino alle atmosfere languide e notturne di Revelation.


© Riproduzione Riservata

Commenti