Gabriele Antonucci

-

Mancano poche ore ai due grandi eventi live del Primo Maggio, quello di San Giovanni a Roma, con quasi trent'anni di storia e centinaia di migliaia di spettatori, e quello più recente, ma molto sentito e partecipato, di Taranto.

Da alcuni anni sono nati degli eventi di piazza alternativi, rivolti a chi non può raggiungere le due città, con artisti di primo piano.

Oppure, come nel caso di "May così tante all'Angelo Mai" di Roma, un evento in aperta polemica con il Concertone del Primo Maggio di Roma, accusato di sessismo perché, tra i settantasette artisti in cartellone, solo quattro sono donne, di cui nessuna si esibisce come artista solista.

Il nome dell'evento è un gioco di parole tra il nome del locale, l'Angelo Mai, simbolo della controcultura musicale capitolina, e il termine maggio in inglese.

La "chiamata alle armi" è nata sul web con questo post: "Qualcosa si è mosso. Qualcosa si muove. Ecco che è arrivato un altro Primo Maggio, tutto al femminile. Come sempre succede in questi casi, ovviamente, a muovere le fila sono state delle donne, delle artiste. Lamentarsi e basta non è sufficiente, è evidente. E spesso neanche ci si lamenta. Meglio rimboccarsi le maniche e agire. Forti della qualità della propria proposta, e anche di quel pizzico di provocazione che una iniziativa volutamente di genere porta con sé. Perché il Primo Maggio che si muove sotto il titolo "Mai Così Tante (Primo Maggio all'Angelo Mai)" non è mica al femminile per caso. No, questa è una esplicita risposta al palco di Piazza San Giovanni, e ha un cartellone, diciamolo a gran voce, che dimostra come la scelta fatta da iCompany sia stata davvero vergognosa" (Michele Monina).

Oltre alle promotrici, Diana Tejera, Angela Baraldi e Beatrice Tomassetti, si alterneranno sul palco Mara Redeghieri, Nathalie, Ivana Gatti, Barbara Eramo, Livia Ferri, Mimosa Campironi, Merel Van Dijk, Eleonora Bordonaro, Francesca De Fazi, Margherita Vicario, Silvia Oddi, Dalise, Giulia Mei e Ilaria Graziano.

Qualche altro nome, però, potrebbe aggiungersi in corsa. L'ingresso è riservato ai soci tesserati Arci 2018-2019.

Vediamo, in ordine rigorosamente alfabetico, gli altri concerti del Primo Maggio.

BOLOGNA

Il Concerto del 1 maggio si terrà a partire dalle 16.30 in Piazza Maggiore. I live organizzati con la direzione artistica di Arci Bologna e Binario69. Diretta streaming e conduzione a cura di Radio Città Fujiko 103.1 fm.

Sul palco si alterneranno nel pomeriggio Swingle Kings, P-Funking Band, Luca Taddia & Fabio Cremonini, Terza Classe, Folk Band, B-Boat, Nya Angela Madonia, BJ Jazz Orchestra, El V & The Gardenhouse e Savana Funk

La sera, a partire dalle 21, si esibiranno David Riondino E Karakanè - La Buona Novella, Murubutu e Après la classe.

CATANIA

ll Primo Maggio più lungo d'Italia è il One Day Music di Catania: 24 ore consecutive in contemporanea su due diversi palchi, per un totale di 48 ore di musica tra l'Etna e il mare.

Il One Day Music di Catania è dal 2009 uno degli eventi di riferimento per la musica italiana. Oltre 25.000 spettatori attesi per una maratona no stop sulla Playa di Catania che vedrà alternarsi una lineup con i nomi più in voga della scena techno, rap, house, drum and bass, reggae e trap nazionale e internazionale: da Ben Klock a Nitro, Da Maceo Plex a Dixon, da Black Sun Empire a L’Elfo.

La Sundance Arena, dedicata alla musica house/techno, vedrà alcuni degli esponenti più importanti del genere a livello mondiale: i tedeschi Ben Klock, Dixon e Roman Flügel, rappresentanti diversi ed eterogenei del fervore che da diversi decenni anima i club di musica elettronica in Europa; lo statunitense Maceo Plex, DJ e produttore discografico con all’attivo circa 50 ep in ambito techno, electro e house; il DJ italiano Manuel De La Mare, premiato da Beatport come “Best Remixer” e nominato come “Best Deep House” e “Best Techno Artist”; ed infine la promessa made in Sicily Phunkadelica, reduce da una recente uscita sull’etichetta “Innervisions”.

Nella Spring Arena troveranno spazio i musicisti appartenenti agli altri generi, con ospiti italiani e internazionali tra i più importanti del momento. Per gli appassionati di rap e di trap nostrana, si esibiranno il due volte disco d’oro Nitro, la popolare crew romana Dark Polo Gang, il giovane astro nascente Junior Cally, l’eclettico Ketama 126, l’idolo di casa L’Elfo e i palermitani Stokka and Madbuddy feat. Roc Beats aka Dj Shocca, impegnati nel loro tour d’addio. L’inglese David Rodigan porterà la sua pluridecennale esperienza nel reggae, mentre il trio olandese Black Sun Empire sarà il principale interprete della drum and bass.

Il biglietto d’ingresso è acquistabile online a questo link.

MILANO

A Milano torna per la sesta edizione il Concerto in Barona, organizzato dal Municipio 6 di Milano in collaborazione con la cooperativa sociale “Bonaventura” e il “Comitato Villaggio Barona”. Quest’anno il concerto si terrà in Piazza Donne Partigiane, di fronte al locale “Barrio’s Live”. La line-up delle band, che si esibiranno dalle 13 alle 23, spazia tra cantautori e formazioni soul, blues e funk tra le più interessanti della scena milanese e nazionale.

Si esibiranno Lucafall, Khora Quartet, Flavio Pirini, Open Mouth Blues Orchestra, Storminfusion, Enzo Beccia, Tino Cappelletti, Asseneutro Funky Band, The Italian Soul, Laura Fedele, Ale Ponti & Beppe Semeraro e Folco Orselli.

Il pubblico potrà accedere dal carrabile di via Zumbini 6 (adiacente al Bonaventura Music Club) e dal parco comunale del Villaggio Barona. In caso di pioggia, i live si svolgeranno all’interno del Bonaventura Music Club.

In piazza della Scala alle ore 11.30 circa, la manifestazione del primo maggio a Milano si conclude con l'esibizione musicale del duo Musica Nuda formato da Petra Magoni (voce) e Ferruccio Spinetti (contrabbasso).

NAPOLI

Mercoledì 1 maggio all'Arenile di Bagnoli alle ore 20 si terrà il concerto di Alex Britti, uno dei più noti chitarristi e cantautori italiani.

L'evento dalle ore 12 sarà caratterizzato da 2 aree musicali, dove si alterneranno alcuni dei migliori dj della movida partenopea come Umile Nicoletti, Dario Guida, Alex Romeo, Edo Baccari, Willy Ragosta, Irene Ferrara, Filippo Arienzo, Fabrizio Capua che suoneranno sia prima che dopo il concerto.

Un grande concerto gratuito sarà ospitato in piazza Dante, presentato da Gianni Simeoli e Anna Trieste, dove si alterneranno sul palco tanti musicisti e gli interventi dei comitati di lotta ambientali che racconteranno le battaglie contro i cambiamenti climatici nel nostro paese e nel mondo.

L’evento di Napoli, dopo la prima edizione del 2017, guarderà anche all’esperienza di quello di Taranto frutto del lavoro sinergico del direttore artistico dell’evento di piazza Dante, Massimo Jovine e di Roy Paci direttore dell’evento pugliese.

In cartellone Modena City Ramblers, Ensi, Folkabestia, Maldestro, Jovine, The Cyborgs, Tommaso Primo, Zulù, 99 Posse, Bisca, Maria Nazionale, o’Rom, Sud 58, Kalis, Cultural Boo Team, Zezi, Gruppo Operaio, Kafka Sui Pattini, La ZERO, Tartaglia Aneuro, Fede ‘n’ Marlen.

PESCARA

Il concerto del Primo Maggio, organizzato dall’assessorato al Turismo e Grandi Eventi del Comune di Pescara, con la collaborazione delle tre principali sigle sindacali (Cgil, Cisl e Uil), si terrà in piazza della Rinascita (piazza Salotto). 

L’evento, ad ingresso gratuito, inizierà dalle ore 16.00. La conduzione è affidata a Vincenzo Olivieri e Luca Teseo.

Tra gli ospiti principali di quest’anno figurano la Bandabardò, istituzione del rock alternativo italiano, Marina Rei, che salirà sul palco insieme a Paolo Benvegnù con quella che sarà di fatto una appendice del loro recente tour insieme, “Canzoni contro la disattenzione in box”, e Mirkoeilcane, cantautore romano vincitore nel 2018 del Premio della Critica a Sanremo e del Premio Tenco.

Il cast è formato da Bandabardò, Marina Rei e Paolo Benvegnù, Mirkoeilcane, Enrica Panza, Paca & Yuri, Blackbox Crew, Ummo, Tom Beaver, 24 Ore, 5ime, Dario Barbarossa e Amedeo Giuliani.


© Riproduzione Riservata

Commenti