Fabrizio Pollio è un cantautore milanese, nato nel 1984. HUMUS è il suo disco di esordio solista. Fondatore e frontman della band Io?Drama ha collezionato quasi 500 concerti in dieci anni di carriera (tra cui due sold-out da headliner all’Alcatraz di Milano), raggiungendo più volte l’heavy rotation radio su circuito nazionale.

Dice Pollio a proposito di Humus:

"L’elaborazione di un lutto per la perdita di qualcuno o qualcosa rappresenta sempre un punto di svolta o di rinascita, con tutta la sofferenza e le riflessioni che ne seguono. Dentro queste nove canzoni ci sono proprio quelle riflessioni. Ci sono migliaia di chilometri percorsi in lungo e in largo, porte aperte, amicizia, giorni passati a guardare il soffitto, ci sono delusioni e c’è l’amore. C’è tutto quello che, una volta finito, sedimenta e diventa fertile, proprio come accade per l’humus. Per questo il sound è un po’ come una marcia funebre che diventa trionfale, è una banda di paese che entra in città: le chitarre noise si mescolano al bouzouki, i synth agli strumenti popolari sardi (la Sardegna riveste un ruolo fondamentale nella realizzazione dell’album). Le influenze sono incalcolabili, mi sono abbandonato totalmente a ciò che mi andava di fare, senza troppa ricerca del “vintage” a tutti i costi e senza dover fare il giovanotto che non sono. Il risultato di questo abbandono si intitola Humus”.

© Riproduzione Riservata

Commenti