Musica

Pino Daniele: l'omaggio di RaiDue a un mese dalla scomparsa

Questa sera "Unici" celebrerà in prima serata la carriera del grande artista con testimonianze e filmati inediti

PinoDaniele 11

Gabriele Antonucci

-

Lo straordinario moto di commozione e di dolore che ha accompagnato un mese fa la scomparsa prematura di Pino Daniele ha dimostrato, molto meglio di qualsiasi critica, l’impatto che l’artista napoletano ha avuto nella musica e nel costume italiano.

A un mese dalla sua morte, RaiDue dedicherà questa sera alle 21.10 una puntata speciale di Unici intitolata Tu dimmi quando – Pino Daniele. Un appuntamento imperdibile per tutti i fan del compianto Nero a metà, che ha modernizzato la tradizione melodica napoletana con influenze blues  e funky, generi da noi sempre di nicchia.

Il programma, scritto e diretto da Giorgio Verdelli con la collaborazione  di Silvia Fiorani, Annalisa Manduca, Umberto Santoro, Chiara Di Giambattista, Tommaso Cennamo e Angelica Gabrielli, è un affettuoso omaggio a Pino da parte di chi lo conosceva bene.

La voce narrante di Lina Sastri introdurrà i luoghi legati a doppio filo a Pino Daniele: la sua scuola elementare, la Pizzeria del Gallo dove scrisse le prime canzoni, il bar di 'Na Tazzulella 'E Café.

In un’intervista esclusiva, Edoardo Bennato ripercorrerà le origini musicali di Pino Daniele, con cui ha condiviso alcuni musicisti nel periodo in cui è sbocciato il neapolitan power.

Di grande interesse anche i contributi di Roberto De Simone, fondatore della Nuova Compagnia di Canto Popolare, del regista Mario Martone e dello scrittore Maurizio De Giovanni

Peppe Servillo ricorderà il duetto per Terra Mia , mentre suo fratello Toni si soffermerà sul carattere riservato dell'amico Pino, che forse non avrebbe gradito il clamore e le polemiche dopo la sua morte.

Unici proporrà anche alcuni filmati inediti, come quello del 1992 ad Umbria Jazz dove nel backstage viene a trovarlo Massimo Troisi o  una festa privata dei primi anni ’90 con l’artista che suona l'intensa Quando, ma anche una cover di  Hendrix. Ciro Ferrara e Peppe Incocciati introdurranno il filmato della festa a casa con Pino che suona Je so Pazzo e Maradona che balla con gli altri calciatori del Napoli. 

Non mancheranno alcuni provini mai resi pubblici prima d’ora, tra cui spicca una versione embrionale di Napule è, e gli affettuosi ricordi di Nello Daniele, Gianni Minà, Eros Ramazzotti, Jovanotti, Gigi D’Alessio, Irene Grandi, Lina Sastri, Enzo Decaro, Nino Frassica e Renzo Arbore.

Spazio , infine, alle voci degli addetti ai lavori Paola Gallo, Gino Castaldo, Mario Luzzatto Fegiz e del direttore de Il Mattino Alessandro Barbano, ognuno con un suo ricordo legato all’artista.

Una chicca dell'ultima ora: lo scrittore Roberto Saviano, napoletano doc, ha mandato da New York un contributo esclusivo su Pino Daniele.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Pino Daniele: i 5 album fondamentali

Da "Nero a metà" a "Mascalzone Latino", i capolavori che non possono mancare in una discografia essenziale dell'artista napoletano

Bob Marley: 36 anni fa l'indimenticabile concerto di San Siro

Pino Daniele aprì nel 1980 il leggendario concerto milanese del re del reggae davanti a 100.000 spettatori

Addio a Pino Daniele: i funerali - Foto

Folla e commozione alla prima funzione a Roma. Presenti Jovanotti, Renato Zero e Antonello Venditti. La seconda cerimonia a Napoli, in Piazza del Plebiscito, davanti a 100.000 persone.

Commenti