Gabriele Antonucci

-

Il concerto benefico di domenica 4 giugno, denominato One Love Manchester, al di là dell’indubbio valore artistico del cast, sarà il più importante dell’anno.

Alcuni dei cantanti più amati del pianeta si ritroveranno insieme per ribadire due concetti fondamentali: la vita è più forte della morte e la musica è più forte della paura. Perché la musica è essa stessa vita che, nonostante le difficoltà e i dolori, non può fermarsi.

Ariana Grande, dopo lo choc per l’attentato davanti alla Manchester Arena in cui hanno perso la vita 22 giovani fan, tornerà a cantare nello stadio Lancashire Cricket Club’s Old Trafford di Manchester, che ha una capienza di 50.000 posti.

-LEGGI ANCHE Attentato di Manchester, chi sono le vittime

Non un concerto come gli altri del tour Dangerous Woman, ma un evento benefico unico al quale parteciperanno stelle di prima grandezza come Coldplay, Justin Bieber, Katy Perry, Take That, Robbie Williams,Miley Cyrus, Pharrell Williams,Usher,Black Eyed Peas,Imogen Heap,Little Mix e Niall Horan.

Per gli spettatori presenti al famigerato concerto alla Manchester Arena saranno disponibili dei biglietti gratuiti.

L’evento, per cui sono previste misure di sicurezza eccezionali (soprattutto dopo il nuovo attentato che nella notte ha interessato Londra), sarà trasmesso in diretta su Rai1 e Rai4 dalle 20.35, in diretta sul canale 'Super' (n.47 digitale terrestre) dalle 19.55,su RadioDue e live su Twitter, Facebook e YouTube dalle 20.00. Questa la scaletta della serata:

1)Ariana Grande

2)Robbie Williams

3)Pharrell Williams

4)Usher

5)Take That

6)Imogen Heap

7)Little Mix

8)Black Eyed Peas

9)Katy Perry

10)Niall Horan

11)Miley Cyrus

12)Coldplay

13)Justin Bieber

14)Ariana Grande

Il risultato della vendita dei biglietti sarà devoluto al fondo "We Love Manchester Emergency Fund" istituito dal consiglio comunale e dalla Croce Rossa britannica. "Continueremo ad onorare coloro che abbiamo perso, i loro parenti, i miei fan e tutti coloro che sono stati colpiti dalla tragedia –ha sottolineato la cantante americana-  Loro resteranno nei miei pensieri e nel mio cuore ogni giorno e penserò a loro ogni giorno in ogni cosa che farò per il resto della mia vita".

-LEGGI ANCHE Ariana Grande: lo show "Dangerous Woman" di Manchester prima dell'orrore

Ariana Grande, che in un primo momento sembrava intenzionata a cancellare le date rimanenti del  Dangerous Woman World Tour, riprenderà a esibirsi regolarmente  il 7 giugno da Parigi, mentre in Italia arriverà il 15 giugno al Palalottomatica di Roma e il 17 giugno al Pala Alpitour di Torino.

-LEGGI ANCHE Ariana Grande in concerto a Roma e a Torino nel 2017

Da questa drammatica storia Ariana Grande, una ragazza di soli 23 anni che si è trovata incolpevolmente al centro di una tragedia assurda, generata dall’odio cieco del terrorismo islamista contro “crociati” che avevano la sola colpa di trovarsi al concerto della loro beniamina, ne è uscita come una donna matura, coraggiosa e con un grande amore per i propri fan.

Non solo la promessa di pagare i funerali per le vittime dell’attentato terroristico, ma anche la forza di risalire subito sopra a un palco per un evento benefico, come aveva lei stesso preannunciato in una lunga e commovente lettera pubblicata su Instagram:

“Il mio cuore, le mie preghiere e le mie condoglianze sono con le vittime dell’attacco di Manchester e con i loro cari. Non c’è niente che io o nessun altro possa fare per mandar via il dolore o rendere le cose migliori. Comunque offro la mia mano, il mio cuore e tutto ciò che posso dare a voi e ai vostri cari, se in qualsiasi modo avreste bisogno del mio aiuto. L’unica cosa che possiamo fare è scegliere come lasciare che questa cosa abbia effetto sulle nostre vite da oggi in poi.

Sto pensando ai miei fans e a tutti voi ininterrottamente questa settimana. Il modo in cui avete affrontato la cosa è stato ispirante e mi rende così tanto fieri di voi che non potrete mai immaginare. La compassione, gentilezza, amore, forza che avete dimostrato l’un l’altro in questi giorni sono l’esatto opposto dell’atrocità e dell’odio che lunedì hanno fatto succedere tutto ciò.

VOI siete l’esatto opposto.

Mi dispiace per il dolore e la paura che state provando e del trauma che dovete affrontare. Non saremo mai in grado di capire come mai eventi di questo tipo accadono perché non è nella nostra natura, ed è per questo che non dobbiamo tirarsi indietro.

Non staremo in silenzio e agiremo nella paura. Non lasceremo che questo ci divida. Non lasceremo che l’odio vinca.

Non voglio passare il resto dell’anno senza poter vedere, stringere e consolare i miei fans, nello stesso modo in cui loro continuano a consolare me. La nostra risposta a questa violenza deve essere quella di stare ancora più vicini, aiutarci, amare, cantare ancora più forte e vivere più gentili e generosi di prima.

Ritornerò nella coraggiosa città di Manchester per passare del tempo con i miei fans e per fare un concerto benefico in onore delle vittime e per raccogliere fondi per le loro famiglie. Voglio ringraziare i miei musicisti e amici per aver steso le braccia e aver accettato di far parte di questo evento in nome del nostro amore per Manchester. Vi darò i dettagli il prima possibile e non appena sarà tutto confermato.

Dal giorno in cui abbiamo iniziato il Dangerous Woman Tour insieme ho detto che questo show più di qualunque altro era pensato per essere un posto sicuro per i miei fans. Un luogo in cui scappare, celebrare, guarire, sentirsi al sicuro e sé stessi. Per incontrare gli amici che hanno conosciuto online. Per esprimere sé stessi. Quello che è successo non cambierà questa cosa.

Quando guardate il pubblico dei miei show vedete una folla bellissima, diversa, felice e pura. Migliaia di persone incredibilmente differenti tutte lì per lo stesso motivo, la musica.

La musica è qualcosa che tutti nel mondo possono condividere. La musica è fatta per curarci, unirci e renderci felici. E questo è ciò che continueremo a fare, per noi stessi.

Continueremo in onore di coloro che abbiamo perso, dei loro cari, dei miei fans e di tutti coloro che sono stati toccati dalla tragedia.

Saranno nei miei pensieri e nel mio cuore ogni giorno e penserò a loro in ogni cosa che farò per il resto della mia vita. Ari”.

-LEGGI ANCHE Ariana Grande, chi è la star che spopola tra i teenager

Particolarmente significativi i passaggi “Non staremo in silenzio e agiremo nella paura. Non lasceremo che questo ci divida. Non lasceremo che l’odio vinca” e “La musica è qualcosa che tutti nel mondo possono condividere. La musica è fatta per curarci, unirci e renderci felici. E questo è ciò che continueremo a fare, per noi stessi”.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Strage di Manchester, il punto sulle indagini

Quattordici arresti, ma la rete non è ancora stata smantellata. Intanto, l'MI5 apre un'inchiesta su come sono state trattate le segnalazioni sull'attentatore

Manchester: la folla canta "Don't look back in anger" al minuto di silenzio

Sicurezza dei concerti: cosa cambia dopo Manchester

Biglietti nominali, doppio filtraggio, aumento dell'area e dei tempi di controllo: queste le soluzioni per ridurre i rischi

Commenti