Gianni Poglio

-

Un viaggio alla ricerca delle radici del Jazz dimenticate dalla storia ufficiale: questo è Sicily Jass - The world's first man in Jazz, il film diretto Michele Cinque che racconta la vera storia di Nick La Rocca, cornettista, figlio di un emigrante siciliano e leader della Original Dixieland Jass Band, l'ensemble di New Orleans che nel 1917 incise il primo disco jazz della storia, vendendo oltre un milione e mezzo di copie.

La colonna sonora

Il film (con Roy Paci e Mimmo Cuticchio), disponibile in dvd, è accompagnato da una colonna sonora in lp e cd, curata dal ricercatore Mark Berresford, uno dei maggiori esperti e collezionisti di Jazz e Blues delle origini. L'album contiene le storiche incisioni della Original Dixieland Jazz band, insieme ad alcuni brani dell’ensemble eseguiti da grandi maestri come Louis Armstrong, Fletcher Henderson, Joe Venuti, Bix Beiderbeck, Frankie Trumbauer. Tutti i pezzi sono stati interamente rimasterizzati dal noto ingegnere del suono Nick Dellow.

Tra la Sicilia e New Orleans

"Il film ci trasporta in un viaggio tra una Sicilia onirica e la New Orleans di oggi e di ieri, passando per Chicago, New York e Londra seguendo le tracce del successo della Original Dixieland Jazz Band" racconta il regista Michele Cinque "Ho cercato di trasformare le location siciliane in un luogo della memoria, sposando quello che immagino possa essere lo sguardo degli immigrati di seconda generazione verso la propria patria: un luogo avvolto nella nebbia dei ricordi e del sogno, delle emozioni di altre vite.

E’ stato faticoso e affascinante avvicinare il lato umano del mio personaggio. Nick La Rocca non era un uomo facile, inviso ai più, tendente a derive paranoiche, in tarda età ferito e tormentato dal rancore, capace di affermazioni xenofobe e razziste, sicuramente un anti-eroe. Ho cercato di approfondire le sue ombre, con il figlio Jimmy a New Orleans e con il grande Mimmo Cuticchio che mi ha aiutato a dare vita agli incubi di Nick restituendone allo stesso tempo l’estrema umanità". 

Nick La Rocca: l'uomo

Le mie sensazioni nel corso del tempo nei confronti dell’uomo La Rocca sono cambiate. Ho capito da quali profonde delusioni sono nati i suoi squilibri, gli attacchi di ira e la xenofobia sul finire della vita. Mi sono infilato in un labirinto, tra le emozioni di un uomo scomparso da oltre 50 anni, e ho scelto il Cretto di Burri come simbolo di questo viaggio e delle strade senza uscita a cui la paranoia e il rancore possono condurre. Sicily Jass, oltre a raccontare il successo dei Beatles dell’era del Jazz (come uno dei protagonisti del film definisce la Original Dixieland Jazz Band), è un viaggio nell’anima di un uomo che ha tentato, sbagliando quasi tutto, di riservarsi un posto tra le stelle della musica" conclude Mattreo Cinque

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Jacob Collier: chi è il fenomeno jazz lanciato da Quincy Jones

Il talentuoso polistrumentista e cantante, vincitore di 2 Grammy Awards per il suo album di debutto, si esibirà il 18 dicembre al Monk di Roma

Le note jazz di Fabrizio Bosso a Panorama d'Italia

Fabrizio Bosso Quartet: trionfo nel nome del jazz - FOTO e VIDEO

Una serata di grande musica a Milano, per Panorama d'Italia: teatro gremito e tanti applausi per la performance di quattro muscisti straordinari

E’ morto Allan Holdsworth, virtuoso della chitarra jazz-rock

La notizia è stata data dalla figlia Louise su Facebook. Secondo Frank Zappa e Eddie Van Halen, Holdsworth era il miglior chitarrista fusion

Commenti