Gabriele Antonucci

-

Anche se i metallari più intransigenti vi diranno che i Metallica non sono più gli stessi dai tempi dell’album d’esordio Kill’em all, non dategli ascolto: la band guidata da James Hetfield  è ancora oggi una delle più potenti e spettacolari dal vivo.

Una potenza di fuoco che potrà essere apprezzata l'8 maggio, quando il WorldWiredTour sbarcherà in Italia nell'unica data all’Ippodromo SNAI di San Siro per il Milano Summer Festival.

Le nuove date dei Metallica arrivano dopo i concerti tenuti tra settembre del 2017 e maggio del 2018, dove la band ha infranto il record per maggior numero di spettatori nelle arene in oltre 29 Paesi.

WorldWiredTour 2019

La nuova leg è partita il 1 maggio 2019 allo Stadio Restelo di Lisbona.

La nuova tournée prevede 25 nuovi show in 20 Paesi, che toccheranno città non ancora visitate dal tour come Milano, Zurigo, Dublino, Bruxelles (dove la band non tornava dal 1988), Berlino, Mosca, Varsavia, Bucharest, Gothenburg e per la prima volta nella loro carriera anche Trondheim (Norvegia), Hameenlinna (Finlandia) e Tartu (Estonia).

Special guest del tour sono Ghost e Bokassa.

I biglietti per il concerto

Naturalmente tornerà anche per questa leg lo speciale Wherever I May Roam Black Ticket: il biglietto consentirà accesso al parterre per qualunque show dei Metallica in Europa e Gran Bretagna nel 2019.

I possessori del biglietto Black Ticket dovranno solamente scegliere lo show a cui partecipare e prenotare online entro 48 ore dalla data scelta.

Un numero limitato (750) di Black Ticket sarà messo in vendita al prezzo di 598€ (per ulteriori informazioni visitare: CID Entertainment).

Come per tutti gli show precedenti del WorldWired Tour, ogni biglietto acquistato garantirà una copia fisica in edizione standard dell’album Hardwire…To Self-Destruct o una copia digitale del disco (a discrezione del consumatore).

Ancora una volta tutti i biglietti includeranno lo scaricamento gratuito in MP3 dello show a cui si è partecipati, mixato e masterizzato dal team dietro la creazione di Hardwired…To Self-Destruct. Per scaricare l’audio dello show basta scannerizzare o inserire il barcode contenuto nel biglietto su LiveMetallica.com/scan.

Ulteriori opzioni per vivere appieno l’esperienza dei Metallica live saranno disponibili in partnership con il team di CID Entertainment: tra le varie opzioni sono inclusi i biglietti premium e agevolazioni quali l’accesso anticipato alla venue, la visita alla collezione “Memory Remains” o l’incontro coi membri della band. Visita CID Entertainment per conoscere tutti i dettagli dei pacchetti disponibili.

Tutti biglietti riporteranno il nome dell'acquirente così come presente sulla carta di credito utilizzata per il pagamento. Il titolare del pagamento dovrà presentare all'ingresso, unitamente al biglietto, la carta di credito utilizzata per il pagamento e un documento di identità.

Se i biglietti verranno ritirati sul luogo dell'evento, dovranno essere presentati all'atto del ritiro la carta di credito utilizzata per l'acquisto e un documento d'identità di colui che ha effettuato l'acquisto.

Ogni biglietto acquistato tramite i canali ufficiali comprenderà una copia fisica o digitale di Hardwired…To Self-Destruct. Le informazioni saranno fornite nella mail di conferma dell'acquisto biglietti.

La ristampa per i 30 anni di "…And Justice For All" 

Lo scorso 2 novembre Metallica hanno celebrato il 30° anniversario dell’uscita del loro rivoluzionario quarto album …And Justice For All con l’annuncio della sua ristampa definitiva, rimasterizzata per ottenere la miglior qualità sonora oggi possibile, con la supervisione del leggendario ingegnere del suono Greg Fidelman, e sarà disponibile in diversi formati.

…And Justice For All è stato in origine pubblicato, nonostante ciò che internet potrebbe raccontare, il 7 settembre 1988, per Elektra Records.

Certificato 8 volte Disco di Platino negli Stati Uniti, ... E Justice For All ha segnato una serie di “prime volte” per i Metallica: la prima registrazione completa per il bassista Jason Newsted, il primo album dei Metallica ad entrare in Top 10 negli Stati Uniti dove ha raggiunto il 6° posto, il primo video della band e il primo singolo in Top 40 ("One"), la loro prima performance ai GRAMMY®® Awards, così come la loro prima perdita ai GRAMMY® (Best Hard Rock / Metal Performance Vocal o Instrumental per ... And Justice for All), ma anche la prima vittoria ai GRAMMY® (Best Metal Performance per "One").

Ha ricevuto anche più elogi dalla critica rispetto a tutti i dischi precedenti, con Rolling Stone che ha salutato l'album come "una meraviglia di aggressività incanalata in modo preciso", Spin che lo ha definito "una gemma preziosa”.

Le 5 canzoni indimenticabili

Vi proponiamo qui le cinque canzoni che hanno reso i Metallica la band più importante del rock-metal, con nove Grammy Awards vinti e cento milioni di dischi venduti.

Master of puppets: La canzone più rappresentativa del gruppo e la più amata dai fan, scandita da un riff micidiale, uno dei più famosi del rock. Il testo, piuttosto criptico, sembra riferirsi all’abuso di sostanze stupefacenti. L’influenza della scrittura nera di H.P.Lovecraft è qui più esplicita che mai.

Enter Sandman: L’apertura del leggendario Black Album è un brano scritto da Hetfield sulle paure che affiggono un bambino, nel quale viene recitata anche la preghiera tradizionale anglosassone Now I Lay Me Down to Sleep. Inizialmente la canzone venne pensata come theme song per il wrestler Jim Fullington, il cui nome d'arte è The Sandman. Enter Sandman, certificata disco d’oro nel 1991 con 500.000 copie vendute negli Usa, è l’unico brano dei Metallica inserito nella classifica delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone.

Nothing else matters: Indimenticabile l’arpeggio di questa canzone, forse la power ballad più famosa di sempre, che dimostra come si possano rallentare i ritmi senza perdere un briciolo di impatto. Il brano, composto da Hetfield mentre era al telefono con la sua ragazza, è oggi una dichiarazione d’amore per i loro fedeli fan, che non può assolutamente mancare nella scaletta di un concerto.

One: Primo video dei Metallica, Grammy Award nel 1989 come migliore interpretazione metal, la canzone è preceduta dal vivo da spettacolari giochi pirotecnici, che evocano i suoni di guerra della versione in studio. L’assolo di chitarra di Kirk Hammett è considerato il settimo migliore di sempre dalla rivista Guitar World.

Fade to black: Magnifica l’introduzione nella quale si intersecano delicatamente chitarra acustica e chitarra elettrica, per poi esplodere in un potentissimo riff nel ritornello strumentale. Canzone introspettiva sulla depressione e sul vuoto esistenziale, suonata dal vivo oltre mille volte nei concerti dei Metallica. Mai come in questo caso, repetita iuvant.

© Riproduzione Riservata

Commenti