Lo spazio espositivo del Medimex
Musica

Medimex a Bari: il bilancio delle quarta edizione

Il Salone dell’innovazione musicale ha chiuso i battenti alla Fiera del Levante con un consistente aumento di spettatori e grandi ospiti

E’ un bilancio assai positivo, quello della quarta edizione del Medimex, il Salone dell’innovazione musicale ospitato per tre giorni nella Fiera del Levante di Bari, che ha richiamato nel capoluogo pugliese 16.000 spettatori, il 25% in più del 2013.

Internet è un termometro affidabile del successo di una manifestazione e i numeri parlano chiaro: 100.000 persone raggiunte su Facebook attraverso la pagina ufficiale, 250.000 visite negli ultimi cinque giorni sul sito ufficiale con oltre 30.000 utenti unici al giorno.


"Il Medimex è un luogo aperto all'interno del quale ogni protagonista della filiera musicale trova la sua collocazione" -ha sottolineato in conferenza stampa Antonio Princigalli, coordinatore di Puglia Sounds e del Medimex- "Due ettari nei quali gli operatori e il pubblico coltivano il futuro della musica, in Italia e all’estero”. Il 20% degli oltre 800 professionisti accreditati alla Fiera del Levante parlava straniero, a conferma della dimensione internazionale del salone.


“Questa manifestazione è l'unica testimonianza in Italia di come si possa attuare una politica dello sviluppo a livello regionale” -ha dichiarato Silvia Godelli, Assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia- “Il Medimex è l’espressione organizzativa di tipo fieristico di Puglia Sounds, una leva dello sviluppo culturale, artistico e lavorativo della nostra regione. Per questo sono lieta di annunciare che l’edizione del 2015 è già stata finanziata, per garantirne la continuità”.


Il lungo programma di 120 tra incontri, workshop, panel di discussione, face to face e concerti si è concluso nella giornata di sabato con la premiazione della seconda edizione degli Academy Medimex Awards.

Questi i verdetti: Cesare Cremonini ha vinto il premio per miglior album dell’anno con Logico, Rocco Hunt è risultato l’artista rivelazione del 2014, Levante è autrice della miglior opera prima, il miglior videoclip è Non me lo posso permettere di Caparezza.

Vasco Rossi ha ritirato il premio per il miglior spettacolo dal vivo, Live Kom 014,  durante l’atteso incontro con la stampa di giovedì pomeriggio, nel quale ha presentato il nuovo album Sono innocente.


Affollatissimi come sempre gli Incontri d’Autore, dove il pubblico ha potuto ascoltare dal vivo le parole di Malika Ayane, Paolo Fresu, Giorgia, Brunori Sas, Entics, Ivano Fossati, J-Ax, Manuel Agnelli, Renzo Rubino, Pierpaolo Capovilla, il trio Fabi, Gazzè, Silvestri, Violetta e Michele Bravi.


Grandi applausi sono stati tributati, nelle serate di giovedì e di venerdì, agli showcase di Mannarino, Brunori Sas, Cristina Donà e Diodato, quest’ultimo accompagnato da ospiti del calibro di Manuel Agnelli, Roy Paci e Rodrigo D'Erasmo per il suo nuovo progetto A ritrovar bellezza, dieci raffinate interpretazioni di grandi canzoni italiane del passato. Tra gli ospiti stranieri si sono messi in luce gli ucraini DakhaBrakha, gli spagnoli Lenacay, i belgi My Little Cheap, i francesi Plaza Francia, l’italoinglese Jack Savoretti e i turchi The Ringo Jets. Appuntamento all’anno prossimo con il Medimex 2015.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti