Gabriele Antonucci

-

Secondo un celebre musicista italiano “Il basso è quello strumento che quando c’è non se ne accorge nessuno, ma quando manca si sente che non funziona qualcosa”. Una definizione che non si adatta al basso di Marcus Miller, uno dei più geniali e innovativi musicisti di jazz-fusion che, dopo il successo del suo tour italiano del 2015, tornerà nel Belpaese per quattro imperdibili concerti stasera all’Auditorium Parco della Musica di Roma, il 17  aprile al Gran TeatroGeox di Padova,il 18 aprile all’Alcatraz di Milano e il 20 aprile al Teatro Metropolitan di Catania.

A Roma e Milano si esibirà in apertura la talentuosa cantante jazz Brenna Whitaker, mentre a Padova e Catania toccherà a Enzo Avitabile il compito di scaldare il pubblico con il suo incendiario funky Made in Naples.

Miller è considerato l’erede dei due maggiori specialisti del basso elettrico, Stanley Clarke e Jaco Pastorius, anche se si differenzia da loro per suonare lo strumento accentuandone l’effetto slap, quasi come se fosse una chitarra acustica. Un “trucco” che rende immediatamente riconoscibile il sound di Miller e che gli permette di interagire in modo più incisivo con gli altri eccellenti  musicisti del gruppo. Una delle sue caratteristiche più interessanti è, infatti, la capacità di tirar fuori il meglio da ogni artista, senza la smania di protagonismo tipica di altri suoi illustri colleghi.

Tra le numerose collaborazioni di Miller va ricordata quella col grande Miles Davis, che lo ha chiamato a suonare con lui per gli album Tutu e Music from Siesta, oltre a quelle con Eric Clapton, George Benson, Luther Vandross, Roberta Flack, Aretha Franklin, Chaka Khan, Al Jarreau, George Duke, Wayne Shorter, Lalah Hathaway e Herbie Hancock.

Vincitore di due Grammy Awards, dell'Edison Award for Lifetime Achievement in Jazz 2013, del Victorie du Jazz 2010 e nominato Artista per la Pace Uncesco 2013, Miller non è solo un musicista eccezionale, ma anche un dotato compositore e produttore.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Tame Impala live a Milano - I 5 video più belli

La band guidata da Kevin Parker ha stupito con l’ultimo album "Currents", tra funk e psichedelia

Elisa torna all’inglese nel nuovo singolo “No hero”

Il brano anticipa l’uscita a marzo del nuovo album. Le date del tour nei palasport

Commenti