Max Gazzé: "I tuoi maledettissimi impegni" è in radio

Dal successo di "Sotto casa" all'elettronica di un pezzo coinvolgente che ci fa riflettere sull'importanza dei rapporti umani. E del tempo che il lavoro spesso sottrae all'amore

Alessandro Alicandri

-

Da oggi 7 giugno 2013, nelle radio arriva "I tuoi maledettissimi impegni" di Max Gazzé, la canzone che porta avanti il percorso di successo del nuovo "Sotto casa", album e singolo che da Sanremo 2013 (dove è arrivato settimo con un ottima valutazione da parte della giuria di qualità) ha conquistato il pubblico italiano di tutte le età. Con un'originalità che lo rende uno dei cantautori di lungo corso con la capacità di toccare ancora le corde del grande pubblico. 

Incontrato da Panorama.it, ha dichiarato:

«Quando sei preso troppo da te stesso, quando segui l'idea di te stesso, diventi una mummia. Max Gazzé sarebbe un mummia se fosse troppo Max Gazzé. Tutto si basa sulla percezione di se stessi, ripeterti mentre invecchi è normale, che il cerchio di ciò che sei si chiude attorno a te stesso. Io fuggo dai cliché, mi lascio accadere».

Il videoclip ufficiale della canzone ispirata a un incontro con i Testimoni di Geova, infatti, ha conquistato un pubblico che secondo i dati offerti da Youtube che si concentra tra 30 ai 50 anni. Un pubblico adulto e familiare che solo su Youtube ha superato 5 milioni di visualizzazioni e ha portato Max a guadagnare il singolo di platino per aver venduto oltre 30 mila copie del brano, con un'enorme visibilità radiofonica, rimanendo stabile per mesi tra i brani più trasmessi in Italia. Senza inseguire per forza il pubblico dei giovanissimi:

«Cercare nuovi stimoli da giovani artisti credo sia normale, perché come ogni contaminazione, è linfa per ritrovare le creatività, io sono il primo che ama parlare con i ragazzi che fanno musica. Ecco, non amo invece le operazioni discografiche che avvicinano gli artisti giovani per "svecchiarsi". Un conto è vivere un momento creativo, anche con artisti molto diversi da me, un conto è forzare le cose. Non fa bene a nessuno».

Dopo la premiazione ai "Wind Music Awards" e la presenza in classifica Fimi per sedici settimane, oggi si prepara a una sfida molto diversa, con un brano più elettronico, come al solito al confine tra un suono appassionante e un testo profondo, specchio di tempi difficili in cui le relazioni diventano complicate anche per colpa del lavoro, che spesso ci allontana dalle persone che amiamo.

Ecco come racconta il nuovo brano: “Un testo sulla frenesia dei nostri tempi, un appello alla persona del cuore che è sempre presa da “I suoi maledettissimi impegni”. Una canzone ironica che parla di una donna in carriera che non ha tempo per le carezze e l’uomo che cerca disperatamente un contatto. Unica soluzione per starle vicino è quella trasformarsi in “fermaglio per capelli” o travestirsi “da molecola di vento”.

© Riproduzione Riservata

Commenti