Luchè presenta "L2", il peso della credibilità

Il rapper napoletano torna con un disco evocativo e ambizioso, alcuni suoi brani sono stati scelti per la musica di "Gomorra, la serie" 

Matteo Politanò

-

Si intitola "L2" il nuovo progetto discografico di Luchè, rapper napoletano noto per la musica nei Co' Sang e per una carriera in costante crescita che negli ultimi anni è sfociata in un ambizioso percorso da solista. Dopo il primo album "L1" l'artista di Marianella torna con un prodotto completo e sorprendente, storytelling puro e crudo, un viaggio itinerante di 15 tracce che coinvolge fin dal primo brano. Il disco di Luché si annuncia tra i prodotti più evocativi dell'anno per il genere, ennesima conferma per un autore che dimostra come gli argomenti e l'esperienza possano rendere inutile la creazione di un personaggio a tavolino per stupire il pubblico. Da "Sporco napoletano",  passando per "Tutto può succedere", "Non credo più", "Nulla è cambiato" e "Lieto fine", "L2" non avrebbe neanche bisogno di video per valorizzare le forti immagini che l'artista riesce ad evocare. La cadenza di Luché, quell'accento napoletano che dal dialetto è diventato una cantata originale e caratteristica, trasporta in una realtà che spaventa e affascina allo stesso tempo. 

 

L'aura di Roccia Music e la mano di Marracash e Shablo si colgono nella presentazione del prodotto e in un concept che valorizza meglio il concetto di collettivo più che quello di semplice label. All'interno di "L2" ci sono infatti tante collaborazioni con gli artisti di Roccia Music, l'etichetta lanciata da Marracash e Shablo di cui Luché fa parte così come diverse featuring del disco, dallo stesso Marracash fino ad Achille Lauro e a Corrado che si mette in luce in un pezzo da brivido come "Non credo più". "L2" è un disco da ascoltare ad occhi chiusi, facendosi avvolgere dalla voce e dai racconti di Luché: storie d'amore e guerra, di vita e morte, di sogni e speranze di riscatto. Storytelling napoletano al 100% al punto che anche Roberto Saviano e gli autori del telefilm "Gomorra, la serie" hanno scelto alcuni brani suoi e dei Co' Sang per le musiche di una delle serie rivelazione della stagione. "Le tematiche che ho usato e le storie che ho raccontato sono un po’ più street rispetto a L1. L2 è un disco più personale e intimo” spiega Luchè. In un mercato dell'hip hop (meglio dire del rap) troppo spesso saturo e privo di contenuti all'altezza il disco di Luchè si candida ad essere una delle note liete del 2014, un prodotto che se fosse pagato al chilo per il valore massiccio dei contenuti potrebbe non essere alla portata di tutte le tasche.   

"L2" sarà disponibile in copie limitate durante gli incontri da Feltrinelli e dal 20 giugno il disco sarà acquistabile dal sito di Roccia Music (www.rocciamusic.com ) e in vendita sugli store digitali.

Gli instore confermati:

09/06  Napoli Feltrinelli di Stazione Centrale Stazione h.17

10/06  Caserta Feltrinelli di corso Trieste h.17

11/06  Afragola (NA) Feltrinelli Village C.Comm. Le Porte h.18.30

12/06  Salerno Feltrinelli di corso Vittorio Emanuele I h. 18

13/06  Pomigliano Feltrinelli Point di via Roma h 15

14/06  Pontecagnano (SA) Feltrinelli Village C.Comm. Carrefour h. 17

17/06  Torino Feltrinelli di Stazione Porta Nuova h. 17

18/06  Milano Ricordi Duomo h. 17

19/06  Roma Feltrinelli di viale Libia h. 17

Approfondimenti: 

Luchè "Tutto può succedere" - Il testo da Hano.it

Luchè "Sporco napoletano" - Il video da Hano.it

© Riproduzione Riservata

Commenti