Musica

Low Low e Mostro, da Roma le rivelazioni del rap italiano

Il duo si presenta con l'EP "Scusate per il sangue" e con la voglia di ripercorrere la strada di Gemitaiz e Madman

foto0 low low mostro

Matteo Politanò

-

Tra le tante novità recenti del rap italiano due nomi in particolare si stanno conquistando l'affetto del pubblico e la curiosità degli addetti ai lavori. Low Low e Mostro, romani e under 23, hanno raccolto numeri strepitosi con l'uscita del loro EP "Scusate per il sangue" che nella sua prima settimana ha esordito al nono posto della classifica FIMI. Un risultato che non ha stupito la label indipendente Honiro, realtà romana nata dall'omonimo sito web dedicato all'hip hop italiano, che come in passato per altri artisti (su tutti Gemitaiz e Madman) ha messo la sua conoscenza del genere e i suoi contatti a disposizione del duo.

Quel che sorprende di Low Low e Mostro è la personalità, la maturità dei testi e la capacità di coinvolgere un pubblico che cresce a dismisura. La fan base è fatta di giovanissimi che sostengono e supportano come dimostrano le milioni di visite su youtube. Affetto a dismisura che è sfociato in qualcosa come 25 instore programmati in Italia, un vero e proprio tour della penisola per stare a contatto con il pubblico e portare avanti un sogno discografico che adesso fa gola a tante major. La carriera di Low Low e Mostro sembra infatti già instradata su un binario preciso che ricorda quello di Gemitaiz e Madman, a loro volta partiti dall'underground romano e dalla label Honiro fino ad arrivare al disco d'oro. 

E proprio Gemitaiz e Madman, freschi di disco d'oro con "Kepler", sono stati tra i primi a credere nelle doti di Low Low e Mostro, cresciuti nella sempre florida scena underground romana e catapultati in pochi mesi al top della visibilità nazionale. Il sogno sembra appena iniziato e nell'ambiente rap italiano tutti sono pronti a scommettere su un successo annunciato che giorno dopo giorno conquista fette di pubblico e si fa forza grazie ad un vero e proprio esercito di giovani fan che dalle scuole alle metro sta facendo suonare "Scusate per il sangue" a tutto volume. Le major scalpitano per accaparrarseli,chi la spunterà? 

© Riproduzione Riservata

Commenti