Musica

Lou Reed, Perfect night: live in London: la bellezza dell'ascolto in vinile

La leggendaria performance del 1997 al Meltdown Festival in un doppio 33 giri. Che suona straordinariamente bene...

Lou Reed perfect night

Gianni Poglio

-

Perfect night: live in London cattura una delle più belle performance di Lou Reed. Le canzoni presenti nel doppio 33 giri con vinile da 180 grammi sono perfette nella loro imperfezione. Nel senso che si tratta pur sempre di una live performance, ma ispirata e di rara intensità. 

Quel che rende questo album speciale è l'eccezionale nitidezza del suono, la "fotografia" ideale di una serata magica andata in scena al Meltdown Festival nel 1997. Tiotalmente a fuoco il sound brillante delle chitarre, così come il rullante della batteria, secco e asciutto al punto giusto, per imprimere ancora più forza ai brani. Sul palco con Lou, Fernando Saunders al basso e ai cori, Mike Rathke alle chitarre e Tony "thunder" Smith alla batteria. 

Tra le perle del doppio album, I'll be your mirror dal primo disco dei Velvet Underground, Perfect Day dal disco-capolavoro, Transformer, e una versione indimenticabile di Coney Island baby con la voce di Reed che regala brividi a profusione. Assolutamente selvaggia e pulsante Vicious, così come Kicks, Sex with your parents, Dirty Blvd e New sensations. Un capolavoro. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Lou Reed: l'ultima volta in studio del genio di New York

Dal 7 ottobre i leggendari dischi degli anni 70 e 80 rimasterizzati dal rocker in persona: il testamento di un artista che ha lasciato un segno inedelebile

È morto Dick Wagner il leggendario chitarrista di Alice Cooper e Lou Reed

Aveva suonato anche con Kiss, Aerosmith e Peter Gabriel. 

Lou Reed, 3 libri per ricordarlo

Un piccolo omaggio in formato consigli di lettura, dedicato a una dei più importanti musicisti degli ultimi 50 anni

Lou Reed: quella volta che fece piangere i Metallica

Il risultato fu Lulu, un disco controverso, amato e odiato visceralmente da fan e critica

Commenti