Musica

"Lontani dagli occhi", racconti di vita di artisti esemplari

Il giornalista Enzo Gentile presenta il suo libro

cover_gentile_steso_ok_COPERTINA_b

– Credits: Enzo Gentile, "Lontani dagli occhi", Laurana Editore

di Enzo Gentile


Tutto è cominciato ripensando a Sergio Endrigo, l’unico che avevo conosciuto di persona e che nel tempo vedevo continuamente ripreso e ricantato da altri artisti. Qualche anno fa erano stati Battiato e Morgan, a rivisitarlo con grande efficacia, e solo negli ultimi mesi è capitato anche a Gianna Nannini, Dear Jack, Il Volo, per una forma di omaggio che più trasversale non si potrebbe immaginare.

Il suo repertorio mi aveva colpito a più riprese, nel corso degli anni, e poi la deriva, l’esclusione dai giri che contano, il passaggio dalla notorietà folgorante, dai festival di Sanremo dove aveva conquistato la vittoria oppure l’aveva sfiorata, mi sembravano un ottimo spunto per ricerche e indagini.

E guardando ad altri casi di artisti notevoli, o esemplari come dico nel sottotitolo, ecco imbattermi nelle storie di Fred Buscaglione, Piero Ciampi, Nino Ferrer, Herbert Pagani che ricordiamo bene per alcuni brani entrati nella nostra colonna sonora, fino ad ignorare i motivi del loro allontanamento dalla scena.


Così sono andato a studiarmi i loro casi, a scavare negli archivi, nelle riviste, nei quotidiani dell’epoca, nelle teche Rai, per saperne di più. E ho trovato storie spesso simili, con molti punti di contatto, in quella sorta di esclusione forzata, al di là di propri eventuali demeriti. E inoltre questi cinque artisti spesso avevano passioni comuni, linguaggi omogenei e interessi che andavano anche oltre la musica e a cui si sono aggrappati per rallentare la discesa: senza peraltro riuscirci, viste le loro fini.  

Provare a capire cosa si cela dietro vicende e disavventure artistiche, cercare le cause che hanno attraversato la vita personale e famigliare di artisti popolarissimi, fino ad annientarli o quasi, è stato un esercizio giornalistico prezioso. E mi ha dato l’occasione di riascoltare pagine straordinarie della nostra musica, di rivedere e ritrovare artisti che nella memoria collettiva sono tuttora presenti e più attuali che mai: meritevoli di attenzioni postume, oggetto di omaggi, come il recente cd di tributo a Buscaglione, o il documentario dedicato a Ciampi sottolineano chiaramente. In fondo, per recuperare il bello, non è mai troppo tardi.

Enzo Gentile, "Lontani dagli occhi", con una testimonianza di Renzo Arbore, Laurana Editore, 13 euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti