Liam Gallagher: sono un fan di Justin Bieber

Sorpresa: il bad boy degli Oasis parla bene di Justin. Ecco perché...

Liam Gallagher (Getty Images)

Gianni Poglio

-

'I am a Belieber'. Ovvero, sono un fan di Justin Bieber. Lo ha detto nell'incredulità generale Liam Gallagher, ex Oasis, ora nei Beady Eye. Ma non parlava di musica Liam: il suo apprezzamento per l'idolo delle teenager nasceva dal ritardo con cui Justin Bieber si è presentato sul palco della 02 Arena di Londra a inizio marzo. Due ore di attesa vana che avevano messo a dura prova i nervi dei fan e dei loro genitori in attesa all'esterno dell'arena. 'Chiunque si presenti in scena con due ore di ritardo ha un posto d'onore nel mio libro dei grandi. Sono stufo di queste band che al massimo si concedono 15 minuti di ritardo. Due ore e 15 minuti di ritardo iniziano ad essere interessanti: ecco perché sono un Belieber'.

I Beady Eye, la band di Liam, tornano con il secondo album intitolato BE, in uscita in Italia l’11 giugno. Anticipato dal brano inedito Flick of the Finger, il disco vede Liam Gallagher, Gem Archer, Andy Bell e Chris Sharrock più sicuri che mai dei propri mezzi: la band, infatti, ha avuto modo di lavorare a BE nel corso degli ultimi due anni, dopo l'uscita dell'album di debutto nel 2011. Con il produttore Dave Sitek (TV On The Radio, Yeah Yeah Yeahs) dietro la console, i Beady Eye hanno dato vita a un disco che contiene sonorità futuristiche, grazie anche alla sperimentazione con strumenti non convenzionali come Protools, audiocassette, applicazioni per smartphone.

Ci sarà anche una canzone dedicata al fratello e rivale Noel Gallagher. Il pezzo si chiama Don't brother me e ha un taglio ironico. L'ennesima occasione per uno scambio di insulti via web o sui giornali? Staremo a vedere...

© Riproduzione Riservata

Commenti