Giovanni Ferrari

-

Levante è cresciuta molto. E ascoltando il suo terzo album di inediti "Nel caos di stanze stupefacenti" si percepisce bene. In questo disco (uscito il 7 aprile per Carosello Records) la mano di Levante è forte: la cantante ne ha curato ogni singolo dettaglio.

Lo scorso gennaio la cantautrice nata a Caltagirone ha pubblicato il suo primo romanzo, "Se non ti vedo non esisti": una storia che racconta la difficoltà nel creare un rapporto affettivo solido. Racconta il dolore, quello lancinante, dell'assenza e della mancanza. Una trama che - come lei stesso ha ammesso - prende spunto da alcune caratteristiche della stessa Levante. E, in effetti, tra il romanzo e il nuovo album c'è un legame molto stretto. Si guardano, si completano. 

Sì, perchè in questo terzo disco di inediti di Levante (al secolo Claudia Lagona) c'è lo scavare della cantautrice all'interno dei propri disordini. Senza censurare nulla, ma con l'ironia che da sempre la contraddistingue. Il risultato è un dipinto colorato e affascinante. Ne è una prova il primo singolo estratto, Non me ne frega niente, che racconta le contraddizioni di chi - sui social network - si schiera a favore della libertà, ma non fa nulla di concreto per costruirla. Ne è una prova la forza di Gesù Cristo sono io, dove difende le donne vittime di violenza da parte del loro partner. Ne è un'ulteriore prova Santa Rosalia, una descrizione semplice (ma non per questo banale: anzi) dell'amore tra persone dello stesso sesso. 


"Nel caos di stanze stupefacenti" è un grande passo in avanti per Levante per quanto riguarda la musica e gli arrangiamenti. Il predominio della batteria è un piacere, e porta il disco (prodotto da Antonio Filippelli) ad essere perfetto per la dimensione live, da sempre importantissima per Levante. 

Il disco è estremamente pop. Ma - nelle dodici tracce dell'album - c'è un punto di verità: la "svolta" di Levante da un panorama più di nicchia al mondo pop è un piacere, e non è un compromesso di nessun tipo. La scrittura di Levante è riconoscibile e il suo simbolismo è una certezza. 

A maggio la cantante sarà in tour. Qui tutte le date

© Riproduzione Riservata

Commenti