Musica

Keith Richards: "Crosseyed heart", il primo album solista dopo vent'anni

Il disco sarà anticipato dal primo singolo, "Trouble", in uscita il 17 luglio

Gianni Poglio

-

La notizia circolava da tempo, ma mancava la conferma ufficiale: il 18 settembre uscirà Crosseyed Heart, il terzo album solista di Keith Richards. Le 15 tracce racchiudono tutte le influenze musicali del leggendario chitarrista degli Stones: dal reggae al rock, dal country al blues.
 
Il primo singolo uscirà venerdì 17 luglio. La canzone si chiama Trouble ed è stata scritta dal chitarrista insieme a Steve Jordan.
 
“E’ stata una figata fare questo disco e lavorare ancora insieme a Steve e Waddy”, ha dichiarato Keith Richards. “Non c’è niente come entrare in studio senza avere la minima idea di quello che ne verrà fuori. Se siete in cerca di ‘trouble’  siete venuti nel posto giusto”.
 
Nel disco Keith Richards, che suona chitarra elettrica, acustica, basso e pianoforte, è supportato dal chitarrista Waddy Wachtel, da Steve Jordan alla batteria e ai cori, dal tastierista Ivan Neville e dalla corista Sarah Dash, componente degli X-Pensive Winos, che lo hanno accompagnato nel suo precedente disco da solista. Altri musicisti hanno contribuito alla realizzazione di singole tracce come il compositore Stax, il tastierista Spooner Oldham e il caro amico Bobby Keys al sassofono in Amnesia e Blues In The Morning.
 
Gli altri album da solista di Keith Richards sono Talk Is Cheap del 1988 e Main Offender del 1992, a cui si aggiunge Live at the Hollywood Palladium, December 15, 1988.
 

© Riproduzione Riservata

Commenti