Quando Joe Strummer disse: la Thatcher ha spento la speranza

L'ex Primo Ministro nelle parole del leader dei Clash - I brani anti-Lady di Ferro

7) THE CLASH - The Clash - 1977 – Credits: (Getty Images)

Gianni Poglio

-

Margaret Thatcher non è mai stata popolare tra i musicisti rock. A onor del vero, nel corso degli anni, il primato dell'ostilità dell'ambiente musicale lo ha diviso con Tony Blair, anche lui finito spesso nel mirino degli artisti british. Ma oggi parliamo della Lady Ferro e lo facciamo attraverso le parole di Joe Strummer (morto il 22 dicembre del 2002). Chi scrive lo ha intervistato nel 1999 in un bar tra la Stazione Centrale e Piazza della Repubblica a Milano. Un 'ora di conversazione con la voce dei Clash seduti su un improbabile divanetto zebrato tra brandy, birre (ne ordinava una dopo l'altra) e tante sigarette.

'Ne ha fatte tante, troppe' diceva Strummer. 'La sua politica ha ucciso le speranze, ampliato il divario tra chi può tutto e chi non ha quasi niente. Smantellare il welfare e spingere nella direzione del liberismo ha messo in ginocchio una parte consistente dell'Inghilterra. Certo, per chi faceva musica e arte Margaret Thatcher è stata un avversario e al tempo stesso una fonte di ispirazione fenomenale. Contro la sua politica la musica ci ha messo il cuore, ma non è stato sufficiente. Noi Clash ci abbiamo messo anche la faccia, abbiamo inciso un disco come Sandinista (l'ex Primo Ministro inglese voleva bandire il termine perché i sandinisti erano i guerriglieri comunisti del Nicaragua che avevano deposto il Presidente Somoza). Le abbiamo detto no. Non so se sia servito, ma io rifarei tutto'.

La Top 5 delle canzoni anti-Lady di Ferro

1 Billy Bragg - Thatcherites

2 Morrissey - Margaret on the guillotine

3 Crass - How does it feel to be the mother of thousands dead?

4 Madness - Blue skinned beast

5 Pink Floyd - Fletcher memorial Home (sotto, il videoclip)

© Riproduzione Riservata

Commenti