Gianni Poglio

-

Venticinque anni fa a Roma Josè Carreras, Placido Domingo e Luciano Pavarotti, cantarono insieme in uno dei templi più suggestivi dell’Opera, Il Teatro delle terme di Caracalla a Roma, creando quello che è considerato uno dei più grandi eventi musicali del secolo: I TRE TENORI.

A 25 anni da quel concerto, Il VOLO ha pensato di far rivivere quell’emozione tramite un tributo ai tre tenori. I ragazzi de Il Volo, ovviamente, non pensano che le loro esibizioni siano paragonabili a quelle dei tre monumenti della lirica.

Nel corso del tempo però Carreras e Domingo hanno espresso la loro ammirazione per il trio italiano. I ragazzi non hanno mai avuto la fortuna e il privilegio di conoscere Luciano Pavarotti, nonostante debbano a lui l’inizio e il battesimo del loro genere musicale.

Fu proprio Luciano ad affidare a Michele Torpedine, il loro manager, gli esordi del Pavarotti and friends. Ovvero gli esordi del pop lirico, l'unione tra le voci del blues e del rock con quelle imponenti dell’opera che, per anni, ha visto sul palcoscenico di Modena le più grandi popstar italiane ed internazionali duettare con la voce lirica più celebre del mondo.

Venerdi 1 luglio, Il Volo ricorderà il 25° anniversario di quella serata con uno show in Piazza Santa Croce a Firenze, uno spazio suggestivo che raramente ha ospitato eventi musicali. Un Concerto con grande orchestra sinfonica e coro, diretto da un Maestro di fama internazionale come Ramon Tebar, con la partecipazione del Maestro Placido Domingo che ha già dato la sua disponibilità a dirigere parte del repertorio e ad esibirsi in quartetto con i tre giovani cantanti.

Il repertorio prevede famose arie da opera, canzoni di successo del repertorio napoletano, del repertorio italiano, del repertorio internazionale, dei grandi musical, cantate dai tre artisti sia singolarmente che a tre voci.

Per ricordare l’altro grande protagonista, Luciano Pavarotti, sarà inaugurata una mostra curata dalla vedova dell’artista, Nicoletta Mantovani con immagini, oggetti, costumi, video e tributi audio.

© Riproduzione Riservata

Commenti