Musica

Il senso del jazz per il Natale. Un cd di Paolo Fresu

"Jazzy Christmas", la strenna natalizia della musica globale

Paolo Fresu

Micol De Pas

-

Che suono ha il Natale se lo si pronuncia in chiave jazz? La risposta è in Jazzy Christmas, un disco-strenna realizzato dal musicista Paolo Fresu con il suo quintetto e la partecipazione del bandoneonista Daniele di Bonaventura, per l'etichetta Tuk. Che con l'occasione inaugura anche una nuova collana di registrazioni dal vivo, la Tuk Live, perché i brani raccolti in questo cd sono stati registrati durante un concerto - passato alla storia come memorabile - che si svolse a Sassari, il 18 dicembre del 2012.

Un disco particolare, che si pone un obiettivo interessante: raccontare i tanti natali, le tante esperienze e tradizioni diverse che accompagnano questa festa: «Il Natale di ognuno di noi è differente», ha spiegato Fresu in una recente intervista, «Ma suona sempre uguale il senso di felicità e condivisione che appartiene a tutti i popoli. Jazzy Christmas è il nostro modo di mettere insieme, in musica, sensazioni e ricordi intramontabili».

paolo fresu

La copertina di Jazzy Christmas, disegnata dall'illustratore Toni Demuro – Credits: ufficio stampa

In effetti, la scaletta parla chiaro: ci sono i brani tipici della tradizione americana, come White Christmas di Bing Crosby e I'll Be Home for Christmas, una canzone americana del 1943 amatissima dai soldati dell'epoca, giustapposti al repertorio della tradizione sarda, come N sa notte profundha e Naschid'est in sa capanna, per citarne alcune tra quelle ripescate dalla raccolta Cantones de Nadale, di Pietro Casu (parroco e letterato di Berchidda, la patria di Fresu) con il canonico Agostino Sanna di Ozieri, nel dicembre del 1927. Senza tralasciare alcuni standard del mondo popolare nordico.

Una sorpresa, da scoltare e regalare. Jazzy Christmas del Paolo Fresu Quintet featuring Daniele di Bonaventura è distribuito in Italia in esclusiva da Ducale Music.

© Riproduzione Riservata

Commenti