Dopo Burn the witch arriva in Rete un altro brano acconmpagnato da video. Il nuovo pezzo è Daydreaming. Nei giorni scorsi alcuni fan dei Radiohead avevano ricevuto dei misteriosi volantini, brandizzati con il celebre logo dell'orsetto della band, con la scritta "Sing the song of sixpence that goes - Burn the witch - We know where you live”, una citazione della filastrocca Sing a song of sixpence. In basso al foglio, spiccava uno strano messaggio: "Sappiamo dove abiti".

Pochi gruppi incarnano il suono ibrido del terzo millennio, intriso di inquietudine, di elettronica e di chitarre distorte, come i Radiohead, forse l'ultima grande band, dopo i Nirvana, ad aver indicato una nuova via al rock. Una delle canzoni più emozionanti della band guidata dal carismatico Thom Yorke è How to disappear completely (in italiano Come scomparire completamente), che è esattamente ciò che è successo nei giorni scorsi per quanto riguarda la presenza sul web della band di Oxford.

Prima il sito è diventato completamente bianco, poi nel pomeriggio sono spariti anche tutti i messaggi su Twitter e su Facebook, infine sono scomparsi anche i tweet di Thom Yorke e la pagina Google+ dei Radiohead è diventata anch'essa bianca. Via tutti i post, via le immagini, via le foto di copertina.

E' evidente che sta bollendo qualcosa di grosso in pentola, e tutti gli indizi fanno pensare all'imminente annuncio di un nuovo album, a cinque anni di distanza da The King of Limbs del 2011.

Nei mesi scorsi si sono espressi sul nuovo disco il manager del gruppo Brian Message che, nel corso di un evento organizzato il 14 aprile nel pub londinese Wanstead Tap, ha aggiunto che l'album sarà «qualcosa che non avete mai sentito prima d’ora». Prima ancora il batterista Philip Selway aveva confermato che dal mese di settembre 2015 il nuovo disco sarebbe diventato una priorità per il gruppo, mentre il chitarrista Jonny Greenwood, durante una trasmissione per una nota emittente russa, aveva raccontato che gran parte del disco era già pronta.

A ulteriore conferma di una nuova, imminente iniziativa discografica, c'è la nascita nei mesi scorsi di due società, la Dawn Chorus Limited Liability Partnership e la Dawnnchoruss Limited, create ad hoc per gestire direttamente tutte le fasi di creazione e di gestione economica dell'album.

Oggi pomeriggio è arrivato come un fulmine a ciel sereno il video di Burn the witch, che potete godervi qui sotto.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti