Musica

Ferdinando Arnò: la playlist - #4

Una selezione di brani al di là degli stili e delle mode. Da Mistakes of my youth degli Eels a una versione straordinaria di Wild Heart di Stevie Nicks

Entrainment Ferdinando Arnò 1

Nostalgia del futuro: una mia personale selezione super-eclectica di brani scelti unicamente per il loro grande carattere evocativo al di là, come si dice, di stili e mode.

1) It Runs Through Me (feat. De La Soul) dall'album Geography - Tom Misch Soul

John Misch & De La Soul, old and new dreams, invertendo l'ordine il risultato non cambia.

2) Mistakes of My Youth dall'album The Cautionary Tales of Mark Oliver Everett - Eels

Il nuovo album degli Eels è appena uscito, ma questa canzone vale ancora riascoltarla.

3) Why Did She Choose You? dall'album Last Tango In Paris (Soundtrack) - Gato Barbieri and His Orchestra

Colonna sonora spettacolare per un film unico, da ascoltare magari a colazione con burro e marmellata...

4) Across 110th Street dall'album Jackie Brown (Soundtrack) - Bobby Womack

Altra colonna sonora in questo caso del film più bello di Quentin Tarantino, almeno per me. SoulToSoul vero.

5) To Let Go dall'album The Flowerpot Sessions (Live) - Angus & Julia Stone & Sarah Blasco

Colonna sonora di un mio viaggio in Australia, tono su tono.

6) Magia nera dall'album Mezzanotte - Ghemon

La mia canzone preferita dal suo ultimo album: "quest’attimo richiede un sacrificio, uno scudo invisibile contro la magia nera...".

7) Funeral Canticle dall'album John Tavener: Eternity's Sunrise - Academy of Ancient Music 

Classica contemporanea e spiritualità. 

8) Wild heart - Stevie Nicks

Non esiste in commercio, ma è una performance improvvisata e straordinaria. 

9) See How dall'album Cocoa Sugar - Young Fathers

young fathers, come vorrei essere io :)

10) Where Were You? (feat. Sufjan Stevens) dall'album Hit & Run, Vol. 1 Single - Rosie Thomas

Un tocco di Sufjan dovevo metterlo da qualche parte, il brano originale non remixato è altrettanto bello.

*20/04/2018: playlist by Ferdinando Arnò, musicista, produttore e compositore.



Playlist del 6-04-2018

1) Wait for me, dall'album Between Voices - Anti Atlas

Radiohead/Supergrass manager Chris Hufford si diverte un po' e sforna una piccola gemma, cantata da Gemma Hayes.

2) Circles, dall'album Everybody down - Kate Tempest

Performance Poet , mooolto inglese , ritorna alle sue radici rap.

3) Logos, dall'album The OOZ - King Krule

Un altro inglese. Uno degli album più belli del 2017, visti ai Magazzini Generali, ancora più efficace dal vivo. A me gli accordi però ricordano molto il brano qui di seguito...

4) Budapest by blimp, dall'album Aliens ate my buick - Thomas Dolby

Thomas Dolby lo ricordo per un album di Joni Mitchell da lui prodotto superbamente, Dog Eat Dog. A Joni non piacque affatto. Adesso compone musiche per videogiochi

5) Tonight, dall'album Coles corner - Richard Hawley

Un crooner moderno, un Elvis Costello cockney. Meraviglia.

6) The Gathering, dall'album Elevation - Pharoah Sanders

The Gathering è stato il nome del mio primo gruppo. Con una mega formazione abbiamo esordito al Berklee Performance Center nell'ottantatre (sic), abbiamo suonato questo pezzo. Free Jazz ma quello 'negro', come diceva Fausto Leali, lirico e con anima. Pharoah urla e canta con il suo sax.

7) Why iii love the moon, dall'album Yesterday's Tomorrow- Phony Ppl

Pop Hip Hop leggero leggero; ma provate ad ascoltarlo in auto, massimo volume. La gioia vera

8) The Watershed, dall'album Mark Hollis - Mark Hollis

Eh, qui non si scherza. Mark Hollis. Consiglio di leggere la sua bio. Masterpiece.

9) Friends - Original Remix Version, dall'album Mike Francis: i grandi successi - Mike Francis

Italianissimo Mike Francis, ma da esportazione. I primi due accordi non sono altro che l'inizio di Ricomincio da qui una canzone che ho scritto per Malika Ayane.

10) Welcome to Lunar Industries, dall'album Moon (Soundtrack) - Clint Mansell

Dal minuto 3:00; film molto bello, colonna sonora strepitosa, copiatissima dai nuovi 'compositori' di colonne sonore.

* by Ferdinando Arnò, musicista, produttore e compositore.


Playist del 23-03-2018

1) Over the Ocean, dall'album A Different Ship - Here We Go Magic

Wikipedia descrive la loro musica come 'endlessly-spiraling lyrical loops' , album prodotto da Nigel Godrich (Radiohead). Il brano fa parte tra l'altro della colonna sonora di The Comedy, film super indie con James Murphy (lcd soundsystem) come attore.

2) &burn, dall'album Dont smile at me - Billie Eilish

Quando il rap incontra Lana del Rey:) 16 anni, le canzoni gliele scrive il fratello. A breve nell' iperuranio. Provate a guardare la sua pagina instagram: wearetheavocados.

3) Particles, dall'album Island Songs - Ólafur Arnalds & Nanna Bryndís Hilmarsdòttir

Olafur Arnalds è uno dei miei compositori contemporanei preferiti. In questo brano, in coppia con la cantante degli Imagine Dragons. Eh, l'Islanda non sbaglia mai un colpo.

4) Am I Wrong (feat. ScHoolboy Q) dall'album Am I Wrong (feat. ScHoolboy Q) - Anderson Paak

Anderson Paak è un batterista, e si sente. Ultimamente ha realizzato con la regia di Wes Anderson un video per la Apple. Anni Settanta rivisitati alla grande.

5) Big Bird In a Small Cage dall'album Wooden Arms - Patrick Watson

Patrick Watson è forse conosciuto per aver prestato la voce a To Build A Home della Cinematic Orchestra, il brano più scopiazzato nelle pubblicita, insieme a Intro degli The XX :). Qui fa tutto lui: canta (in coppia), suona, produce. Bellissima voce, bellissima canzone.

6) Tá Tranquilo, Tá Favorável (singolo) - MC Bin Laden

Rapper brasiliano un po' matto, ma proprio perchè brasiliano, grande ritmo e grande musicalità.

7) An Architect's Dream dall'album Aerial: A Sky of Honey - Kate Bush

Un mantra moderno. Kate Bush di pochi anni fa. Due accordi in loop per cinque minuti che ti stregano. Lei, unica. 

8) Angelicus (feat. Marco Decimo) dall'album Music for Radura - Ferdinando Arnò

Questo è un brano di Vince Mendoza, compositore e arrangiatore di grandi artisti come Joni Mitchell, Bjork. Questo è un suo brano riarrangiato da me per il violoncello di Marco Decimo e pochissima elettronica. 

9) Il temporale - Junior V

Un cantante che ho conosciuto alle selezioni di Sanremo giovani di quest'anno e che purtroppo non è stato selezionato. Ma penso che la canzone, con echi Dalliani nella strofa, sia molto bella. 

10) Sound & Color dall'album Sound & Color - Alabama Shakes

Un grande miscuglio di stili conditi da una Voce incredibile. Brano usato nel serial Mr Robot. Ultimamente le canzoni più belle le scopro nelle colonne sonore delle serie tv.

* by Ferdinando Arnò, musicista, produttore e compositore.


Playlist del 9/3/2018

1) IntroRichard Russell (dall'album Everything Is Recorded)

ll boss di XL Recordings si diverte un po'.

2) Chanel - Frank Ocean (dall'album Chanel)

Ho letto da qualche parte che F.O. ha un'identità proteiforme, confermo. Magico blend di hip hop e soul.

3) People Wake Up and Live James Brown (dall'album The Singles, Vol. 10 (1975-1979)

Un James Brown poco conosciuto, due accordi ripetuti ad libitum, potrei ascoltarlo per ore.

4) StargazerISLAND (dall'ep Girl)

Me lo ha consigliato mia figlia Adele, e ho molto apprezzato.

5) Fior di Latte - Phoenix (dall'album Ti amo)

Phoenix in italiano visto che il frontman è il marito di Sophie Coppola. Si sono sposati nello chateau relais del papà Francis a Bernalda, in Basilicata. Gioia e snobismo.

6)  Se Tu Non Torni - Miguel Bosé (dall'album Sotto il segno di Caino)

Per me una delle più belle canzoni italiane degli anni Novanta, vedete voi...

7 The Peacock - Beirut (dall'album The Rip Tide)

Mia passione e ispirazione. Bellissime armonie, grande personalità.

8 Men Of Station - 13 & God (dall'album 13 & God)

Echi morriconiani, malinconia e bellezza che ti lambisce e rapisce , anche se cantata con voluta indifferenza da Mr Notwist.

9 Money Trees (feat. Jay Rock) - Kendrick Lamar (dall'album good kid, m.A.A.d city Deluxe Version)

Il nuovo John Coltrane, ho visto di recente il suo concerto alla O2 di Londra: #1.

10 Walk It Back - The National (dall'album Sleep Well Beast)

Una delle migliori produzioni del 2017, entropia e semplicità a braccetto, magica e struggente la seconda parte della canzone. 

11 Vide Cor Meum - Dante Alighieri & Patrick Cassidy (dalla soundtrack di Hannibal)

Dalla colonna sonora di Hannibal, amore e lirica, aspettando qualcuno per pranzo.

12 Outro (Ricomincio da qui) - Malika Ayane (dall'album Grovigli Special Tour Edition)  

E qui mi diverto un po' io, al pianoforte.

* by Ferdinando Arnò, musicista, produttore e compositore.

© Riproduzione Riservata

Commenti