Musica

Enzo Jannacci, un documentario per ricordarlo a 80 anni dalla nascita

S'intitola "Lo stradone col bagliore" il film realizzato da Ranuccio Sodi, regista e grande amico del cantautore, presentato in questi giorni

Enzo Jannacci

di Valeria Vignale

Il 3 giugno Enzo Jannacci avrebbe compiuto 80 anni e un documentario lo ha celebrato al Biografilm Festival di Bologna. Si intitola Lo stradone col bagliore, come una canzone di cui aveva spesso parlato, ma che non risulta abbia poi composto. "L’ho scelto come titolo perché mi sembra si adatti bene al suo percorso artistico" dice Ranuccio Sodi, regista televisivo e grande amico del cantautore.

"Ho lavorato con Enzo nella seconda metà degli anni 70 a Milano: da allora è nata una profonda amicizia durata fino all'aprile del 2013. Il bisogno di elaborare il lutto della sua perdita mi ha spinto a realizzare questo documentario, che traccia il mio rapporto coi suoi pezzi, il suo pensiero, il suo modo di stare al mondo". Il video ripercorre la storia dell’autore di Faceva il palo e Messico e nuvole con filmati inediti, video privati, frammenti amatoriali e 33 suoi brani in ordine cronologico, a partire dal suo provino con Il cane con i capelli sino alle ultime composizioni. Come diceva Umberto Eco: "La voce di Jannacci rende stranite frasi e situazioni che di per sé non lo sarebbero, mentre frasi e situazioni stranite, lette sulla pagina, chiedono la voce e la faccia di Jannacci per essere pienamente godute…".

© Riproduzione Riservata

Commenti