Enzo Jannacci, la sua vita ne "L'artista"

La recensione del disco prodotto dal figlio Paolo

La copertina del disco di Enzo Jannacci, "L'artista" (Ala Bianca - Warner Music) – Credits: Ufficio stampa

Micol De Pas

-

C'è anche un brano rap in L'artista, il disco, uscito postumo, di Enzo Jannacci. Ma la sorpresa più grande è la voce del cantautore. La migliore di sempre, splendida, per ricordarlo un'ultima volta. In effetti, il figlio Paolo, che ha prodotto questo disco, lo dichiara subito nella lettera al padre, ormai scomprarso, che accompagna il cd: «Hai cantato con dolori atroci senza riuscire a stare in piedi e hai tirato fuori la più bella voce di tutta la tua carriera».

L'idea di questo disco è nata quando Enzo era ancora in vita e Paolo gli ha proposto di reinterpretare alcuni brani quasi sconosciuti del suo repertorio. Ne è venuto fuori un disco unico: un concentrato di Jannacci. Che racconta. Prima di tutto, i gusti personali del cantautore e le sue passioni nella scelta delle tracce da ripubblicare. E poi, il jazz, il rock, la poesia, il cabaret. E ancora, la musica, un padre, un figlio. Insomma, la vita, attraverso le canzoni scritte e cantate tra il 1961 e il 1987. Un bellissimo modo di ricordare Jannacci, con un po' di nostalgia, certo, ma sopratutto con stupore: il disco è pieno di sorprese. Eccone tre (oltre, naturalmente, all'inedito).

Io che amo solo te, canzone di Sergio Endrigo, è incisa con un assolo di chitarra elettrica che la rende decisamente unica; Passaggio a Livello, interpretata anche da Luigi Tenco, è cantata da Enzo Jannacci su una versione jazz che crea un dialogo tra generi e stili; mentre Senza Parole è una rivelazione: Jannacci rocker in un brano quasi dance in cui duetta, ad alto tasso di ironia, con Carolina Petrizzelli: da sentire.

Infine, l'inedito, Desolato. Ovvero, l'approdo al rap. Realizzato con J-Ax (Alessandro Aleotti) e Paolo Jannacci è un vero tributo al Maestro, come la clip del brano a cui hanno partecipato Claudio Bisio, Jovanotti, Luciano Ligabue, Ale & Franz, Fabri Fibra, Caparezza, Jake La Furia, Don Joe, Gue Pequeno, Emis Killa, Fedez, Marracash, THG, Grido, Zak, Franco Godi, D'Argen D'Amico, Max Pezzali, Tito Tolve. Da guardare e (soprattutto) ascoltare:

 

Enzo Jannacci, "L'artista"

Prodotto da Paolo Jannacci e Toni Verona

Ala Bianca - Warner Music

© Riproduzione Riservata

Commenti